I libri più belli del 2014: le parole dell'anno
I libri più belli del 2014: le parole dell'anno
Cultura

I libri più belli del 2014: le parole dell'anno

Da Grande Bellezza a Renzi, da Maker a Isis, da Cucchi a Ucraina: quando parole (e nomi) dalla cronaca emigrano in libreria

Le parole del 2014

"Il mondo è fatto per finire in un bel libro" ha scritto Stephane Mallarmè. E il mondo del 2014 non fa eccezione: da Grande Bellezza a Renzi, da Maker a Isis, da Cucchi a Ucraina, 6 libri si candidano a custodire a futura memoria le idee che, nel bene e nel male, hanno segnato l'anno che volge al termine.

La Roma segreta del film La Grande Bellezza

Il premio Oscar 2014 al film di Paolo Sorrentino ha restituito a Roma un po' dello splendore perduto o ne ha messo in luce le eterne contraddizioni di città bella ma impossibile? Questo libro è una passeggiata nei luoghi del film. Atto d'amore prima che guida turistica.

La Roma segreta del film La Grande Bellezza di Costantino D'Orazio 8,50 euro Sperling & Kupfer

Isis. Lo stato del terrore. Chi sono e cosa vogliono le milizie islamiche che minacciano il mondo

Economista e tra i massimi esperti mondiali di terrorismo, Loretta Napoleoni indaga il lato oscuro dell'Isis: esercito sanguinario che vince per pragmatismo e modernità sui gruppi armati che l'hanno preceduto. Ma la storia del califfato islamico può essere letta anche come un appassionante thriller finanziario: chi e cosa alimentano l'orrore?

Isis. Lo stato del terrore. Chi sono e cosa vogliono le milizie islamiche che minacciano il mondo di Loretta Napoleoni, Feltrinelli

Mi cercarono l'anima. Storia di Stefano Cucchi

Il processo d'appello per l'omicidio di Stefano Cucchi ha assolto tutti gli imputati: ma una parola definitiva sulla morte del giovane geometra romano non è ancora stata scritta. Il libro raccoglie testi di giuristi, politici, giornalisti e familiari di Cucchi per tentare di far chiarezza su una brutta storia italiana.

Mi cercarono l'anima. Storia di Stefano Cucchi, di Duccio Facchini, Altraeconomia

Quaderni ucraini. Le radici di un conflitto. Un reportage disegnato

Un graphic novel come lente d'ingrandimento sulla guerra feroce e silenziosa che la madre Russia ha mosso all'Ucraina. Igort era già stato a Kiev qualche anno fa, e ci è tornato per aggiornare il suo reportage con interviste a blogger e parenti delle vittime: chiamatelo pure new (graphic) journalism.

Quaderni ucraini. Le radici di un conflitto. Un reportage disegnato di Igort, Coconino

Maker A-Z. Arduino, stampanti 3D, FabLab: la rivoluzione degli artigiani digitali per una tecnologia democratica

Da Arduino a Stampa 3D, l'alfabeto dei maker recitato attraverso saggi e interviste ai protagonisti di quella che Chris Anderson ha (giustamente) definito la nuova rivoluzione industriale.

Maker A-Z. Arduino, stampanti 3D, FabLab: la rivoluzione degli artigiani digitali per una tecnologia democratica di Costantino Bongiorno, Altraeconomia

Brand Renzi: Anatomia del politico come marca

Da quando Matteo Renzi il 22 febbraio è stato nominato Presidente del Consiglio, sul suo personale e politico sono stati versati fiumi di inchiostro: questo libro, pubblicato dalla casa editrice dell'Università Bocconi, vuol essere diverso. E prova a spiegare linguaggio, look e aspirazioni del premier con gli strumenti del marketing e della comunicazione. Risultato: un pamphlet agile e ben scritto che fornisce anche molte chiavi di interpretazione del presente.

Brand Renzi: Anatomia del politico come marca di Nello Barile, Egea

Ti potrebbe piacere anche

I più letti