Cultura

I 50 anni dell'Autostrada del Sole

Tutt'ora l'autostrada più lunga in esercizio in Italia, la tratta Milano-Napoli fu inaugurata il 4 ottobre 1964

15 milano bologna

Edoardo Frittoli

-

Sono passati 50 anni esatti da quel 4 ottobre del 1964, da quando cioè l’Italia non è più divisa in due, settentrione e meridione, ma unita da un grande nastro d’asfalto: l’Autostrada del Sole.

Concepita negli anni '50, la grande autostrada tra Milano e il capoluogo partenopeo era stata fortemente voluta per dare impulso all'economia del paese nel dopoguerra. La posa della prima pietra fu fatta nel 1956 e i tre grandi tronchi, la Milano-Parma, la Bologna-Firenze e la Roma Napoli furono costruiti in 4 anni, dal 1958 al 1962 prima dell'inaugurazione ufficiale del 4 ottobre di due anni dopo.

La tratta Milano-Napoli copriva una distanza di 761,3 km e fu progettata da un consorzio di imprese, la SISI, di cui facevano parte Agip, Italcementi, Fiat e Pirelli. Il progetto definitivo fu affidato alla Italstrade, comprensivo delle infrastrutture come ponti e viadotti (per un totale di 853 sovrappassi). Le 38 gallerie dell'autostrada sono concentrate per lo più nel tratto appenninico, dove si concentrano le opere ingegneristiche più significative. 

Figlia del "piano Vanoni", il programma di sviluppo infrastrutturale del Paese, la costruzione dell'Autosole rispondeva ad un'esigenza di fornire reti stradali adeguate alla crescita vertiginosa del traffico automobilistico e pesante. 

Il progetto della A1 fu studiato sul modello delle highways americane, per la necessità della costruzione delle stazioni di pedaggio automatizzate. Il 19 maggio 1956, il Presidente Giovanni Gronchi posa a San Donato Milanese la prima pietra dell'opera più importante della nazione. Nel 1960 si supera l'Appennino, dove era stata reclutata sul posto la gran parte della manodopera tra gli uomini di montagna. 

Il 4 ottobre 1964 l'allora presidente del consiglio Aldo Moro ha l'onore di tagliare l'ultimo nastro. L'Italia raggiungeva le nazioni occidentali più avanzate e, come fu detto in occasione della cerimonia inaugurale, era diventata "più corta". Poco dopo il nastro d'asfalto lungo quasi 800 km sarà invaso dalle utilitarie del boom economico.

 

Ed ecco un po' di numeri che hanno a che fare con l'Autostrada del Sole.

-   272 miliardi di lire: il costo per portare a compimento l’opera
-   15 milioni complessivi di giornate lavorative
-   52 milioni di metri cubi di terra scavata all'aperto
-   1,8 milioni di metri cubi di terra scavata in galleria
-   5 milioni di metri cubi di murature e calcestruzzo
-   16 milioni di metri quadrati di pavimentazioni
-   853 ponti, viadotti e opere simili
-   2500 tombini
-   572 cavalcavia
-   35 gallerie su due carreggiate
-   3 gallerie su una sola carreggiata

© Riproduzione Riservata

Commenti