5 libri su famiglie in crisi
Mondadori
5 libri su famiglie in crisi
Cultura

5 libri su famiglie in crisi

Da Franzen a Márquez a Tolstoj, alcune proposte di lettura per riconoscersi (o no) nelle famiglie disfunzionali della letteratura

"Tutte le famiglie felici sono simili tra loro, ogni famiglia infelice è infelice a modo suo". Come dimenticare l’incipit del capolavoro di Tolstoj, Anna Karenina? Insieme alla famiglia raccontata dal maestro russo, sono tante le storie che vedono protagonisti intrecci di sentimenti controversi, madri possessive e padri distratti, in una sintesi di insofferenza e affetto: le famiglie disfunzionali sono uno dei soggetti prediletti dagli scrittori di tutto il mondo.

Ecco cinque romanzi per addentrarsi nella vita di alcuni tra i nuclei disastrati più celebri della letteratura.

Le correzioni – Jonathan Franzen (Einaudi)
Le correzioni di cui parla Franzen sono le modifiche che Enid Lambert, moglie e madre, cerca di apporre a ciò che, a suo parere, non va nella sua famiglia. In un gioco fatto di ipocrisia, maschere e perbenismo piccolo borghese, l’autore racconta le vicende di una famiglia media americana in crisi di identità.

Anna Karenina – Lev Tolstoj (Feltrinelli)
Anna, nobildonna russa di rara bellezza, trascorre la sua vita accanto a Karenin, un marito che detesta, finché incontra casualmente Vronskij, un giovane e affascinante ufficiale con il quale instaura presto una relazione adulterina. Da qui, una serie di avvenimenti stravolgono la vita della famiglia della protagonista, insieme a quella dei numerosi personaggi che le gravitano attorno.

Cent’anni di solitudine – Gabriel García Márquez (Mondadori)
Il premio Nobel percorre le vicende delle sette generazioni della famiglia colombiana Buendía, fondatrice della città utopica di Macondo. Con lo stile del realismo magico, Márquez racconta le sventure e il susseguirsi di eventi che compongono la storia prismatica dei Buendía, dipingendo la realtà sudamericana attraverso le lenti del surreale.

Una cosa da nulla – Mark Haddon (Einaudi)
La famiglia di George Hall ha molti problemi, ma lui, padre scontento e marito tradito, preferisce sottacerli. L’esistenza del nucleo familiare si trascina sulle note dell’abitudine più disarmante, alimentata dall’ipocrisia di ogni suo componente, finché l’ipotesi di un tumore costringerà George a fare i conti con la sua vita e a sconvolgere quella di tutti gli altri.

Le vergini suicide – Jeffrey Eugenides (Mondadori)
Le figlie dei Lisbon sono cinque ragazze adolescenti, incredibilmente belle e con un mistero celato nello sguardo. Una dopo l’altra si suicidano, seppellendo con loro un enigma mai svelato. Nella loro storia, narrata vent’anni dopo l’accaduto dalla voce collettiva di un gruppo di ragazzi coetanei, al tempo incantati dal fascino delle Lisbon, spiccano le figure dei genitori soffocanti e paranoici.

----------------

- Le correzioni – Jonathan Franzen (Einaudi)
- Anna Karenina – Lev Tolstoj (Feltrinelli)
- Cent’anni di solitudine – Gabriel García Márquez (Mondadori)
- Una cosa da nulla – Mark Haddon (Einaudi)
- Le vergini suicide – Jeffrey Eugenides (Mondadori)

Ti potrebbe piacere anche

I più letti