Cinema

Mostra del cinema di Venezia 2019, i film più attesi

Al via l'edizione numero 76 del Festival, tra dive francesi e star di Hollywood. Ecco i film che non vediamo l'ora di vedere

Ad Astra

Martedì 27 agosto la pre-apertura della Mostra del cinema di Venezia 2019, edizione 76, è toccata al film scandalo (per l'epoca) Estasi del 1934, restaurato, con Hedy Lamarr e il primo nudo nella storia del cinema.

E oggi, mercoledì 28 agosto, si comincia davvero. Alle 19 in Sala Grande è proiettato La vérité del giapponese Palma d'oro Hirokazu Koreeda, con vip tra Francia e Hollywood.

Ecco i 10 film che non vediamo l'ora di vedere al Lido.

 

1) La vérité di Hirokazu Koreeda

Con Catherine Deneuve, Juliette Binoche, Ethan Hawke, Ludivine Sagnier, Manon Clavel, Clementine Grenier.

Con Un affare di famiglia nel 2018 Koreeda vinse a Cannes, costruendo un quadro famigliare  intenso e realistico di legami che vanno oltre il vincolo di sangue. Ora prova il suo primo film fuori da terre orientali, in Francia, con dive di alto calibro, tessendo una storia madre-figlia, nel mondo del cinema, fatta di verità che vengono a galla, conti da sistemare, amori e risentimenti confessati

Attesi al Lido: Catherine Deneuve, Juliette Binoche, Ethan Hawke, Ludivine Sagnier, Manon Clavel (assente Ethan Hawke).
Proiezione: 28 agosto.
Arriverà nelle sale italiane il 3 ottobre. 

2) The Laundromat di Steven Soderbergh

Con Meryl Streep, Gary Oldman, Antonio Banderas, Jeffrey Wright, Matthias Schoenaerts, James Cromwell, Sharon Stone.

Dal regista statunitense di Sesso, bugie e videotape, Erin Brockovich - Forte come la verità, Traffic e Ocean's Eleven - Fate il vostro gioco, una storia di loschi intrighi, tra evasione fiscale, tangenti e altre assurdità, scoperchiate da una Meryl Streep alle prese con una polizza assicurativa falsa. Si troverà in uno studio legale di Panama, gestito da Oldman e Banderas, intenti ad aiutare i cittadini più ricchi del mondo ad accumulare fortune ancora più grandi.

Il film è un adattamento di Secrecy World: Inside the Panama Papers Investigation of Illicit Money Networks and the Global Elite del reporter investigativo e vincitore del premio Pulitzer Jake Bernstein.

Attesi al Lido: Meryl Streep, Gary Oldman.
Film in concorso. Proiezione: 1 settembre. 

3) Ad Astra di James Gray

Con Brad Pitt, Donald Sutherland, Tommy Lee Jones, Liv Tyler, Ruth Negga.

Un viaggio spaziale, quanto più realistico possibile, è quello che vuole rappresentare Gray, il regista statunitense di I padroni della notte e Two Lovers. Vent'anni dopo la partenza di suo padre, per una missione di sola andata verso Nettuno alla ricerca di segni di vita extraterrestre, il cosmonauta interpretato da Pitt segue le orme paterne. Ingegnere dell'esercito attraversa il sistema solare in cerca di indizi sul fallimento della spedizione paterna, nella speranza anche di ricongiungersi al genitore. Ma lo spazio non lascia indenne il cuore dell'uomo...

Attesi al Lido: Brad Pitt, Liv Tyler, Ruth Negga.
Film in concorso. Proiezione: 29 agosto. 
Il film sarà al cinema dal 26 settembre, distribuito da 20th Century Fox. 

4) Joker di Todd Phillips

Con Joaquin Phoenix, Robert De Niro, Zazie Beetz, Frances Conroy

Dal regista statunitense autore della trilogia comica Una notte da leoni, un film sul nemico per eccellenza, un racconto originale e autonomo. L’analisi sviluppata da Phillips del personaggio di Arthur Fleck, interpretato da Joaquin Phoenix, ci restituisce un uomo che cerca di trovare il suo posto nella società in frantumi di Gotham City. Clown di giorno, la notte aspira a essere comico di cabaret, ma si accorge di essere uno zimbello. 

Atteso al Lido: Joaquin Phoenix (non ci sarà Robert De Niro). 
Film in concorso. Proiezione: 31 agosto. 

5) Wasp Network di Olivier Assayas

Con Penélope Cruz, Edgar Ramírez, Gael García Bernal, Wagner Moura, Ana de Armas, Leonardo Sbaraglia.

Il regista francese di Qualcosa nell'ariaSils Maria e Personal Shopper, questa volta vola in America, tra i dissidenti cubani contro Castro. Film basato su una storia vera, è tratto dal romanzo Os últimos soldados da Guerra Fría di Fernando Morais. Nell'Avana del 1990 un pilota di linea cubano, ruba un aereo e fugge dal Paese, lasciando moglie e figlia, per iniziare una nuova vita a Miami, da cui lavora per destabilizzare il regime di Castro.

Attesi al Lido: Penélope Cruz, Edgar Ramírez, Gael García Bernal.
Film in concorso. Proiezione: 1 settembre. 

6) The Perfect Candidate di Haifaa Al Mansour

Con Mila Alzahrani, Dhay, Nourah Al Awad, Khalid Abdulrhim.

Haifaa Al Mansour è la prima regista donna dell'Arabia Saudita, nonché una delle sole due donne registe in concorso a Venezia (insieme a Shannon Murphy). The Perfect Candidate è incentrato sulla figura di una dottoressa saudita che, sfidando il sistema patriarcale, si candida alle elezioni del consiglio municipale con l’obiettivo di riparare la strada che conduce all’ospedale dove lavora.

Film in concorso. Proiezione: 29 agosto. 

7) Waiting for the Barbarians di Ciro Guerra

Con Mark Rylance, Johnny Depp, Robert Pattinson, Gana Bayarsaikhan, Greta Scacchi.

Dal regista colombiano di El abrazo de la serpiente, un adattamento del romanzo di J.M. Coetzee. Un magistrato, amministratore di un isolato avamposto di frontiera al confine di un impero senza nome, aspetta con impazienza la tranquillità della pensione, fino all’arrivo del colonnello Joll. Incaricato di riferire sulle attività dei barbari e sulla sicurezza al confine, Joll conduce una serie di spietati interrogatori. Il trattamento dei barbari per mano del colonnello e la tortura di una giovane donna barbara spingono il magistrato a una crisi di coscienza che lo porterà a compiere un atto di ribellione donchisciottesco.

Attesi al Lido: Mark Rylance, Johnny Depp (non ci sarà Robert Pattinson).
Film in concorso. Proiezione: 6 settembre. 

8) Marriage Story di Noah Baumbach

Con Scarlett Johansson, Adam Driver, Laura Dern, Alan Alda, Ray Liotta, Julie Hagerty.

Il regista statunitense de Il calamaro e la balena fa il ritratto compassionevole di un matrimonio che va in pezzi e di una famiglia che resta unita: un regista teatrale e un'attrice, con un figlio piccolo, intraprendono la dolorosa strada del divorzio.

Attesi al Lido: Scarlett Johansson, Adam Driver.
Film in concorso. Proiezione: 29 agosto. 

9) J'Accuse (L'ufficiale e la spia) di Roman Polanski

Con Jean Dujardin, Louis Garrel, Emmanuelle Seigner, Grégory Gadebois.

Polanski, accusato di violenza sessuale dagli anni '70 e per questo da anni lontano dagli States, è al Lido tra qualche polemica. La presidente di giuria di Venezia 76 Lucrecia Martel ha detto in merito: "Non ci sarò alla cena di gala di Polanski per non dovermi alzare ed applaudire".

Il suo film è basato sull’affaire Dreyfus. Il 5 gennaio 1895 il capitano Alfred Dreyfus, giovane e promettente ufficiale dell’esercito francese accusato di essere un informatore dei tedeschi, viene degradato e condannato alla deportazione a vita nell’Isola del Diavolo nell’Oceano Atlantico, al largo delle coste della Guyana francese. Tra i testimoni della sua umiliazione c’è Georges Picquart, promosso a capo dell’unità di controspionaggio che lo ha accusato. Quando però Picquart scopre che le informazioni riservate continuano a essere passate ai tedeschi, viene attirato in un pericoloso labirinto di inganni e corruzione, che minaccia non soltanto il suo onore, ma la sua stessa vita.

Attesi al Lido: Jean Dujardin, Louis Garrel, Emmanuelle Seigner.
Film in concorso. Proiezione: 30 agosto.

10) Martin Eden di Pietro Marcello

Con Luca Marinelli, Carlo Cecchi, Jessica Cressy, Vincenzo Nemolato, Marco Leonardi, Denise Sardisco, Carmen Pommella.

È uno dei tre film italiani in concorso. Protagonista, Marinelli, uno dei talenti più vividi del nostro cinema contemporane. Il film rilegge il romanzo di Jack London
Dopo aver salvato da un pestaggio Arturo, giovane rampollo della borghesia industriale, il marinaio Martin Eden viene ricevuto nella casa della famiglia del ragazzo. Qui conosce Elena, la bella sorella di Arturo, di cui si innamora al primo sguardo. La giovane donna, colta e raffinata, diventa non solo un’ossessione amorosa ma il simbolo dello status sociale cui Martin aspira a elevarsi.

Attesi al Lido: Luca Marinelli, Carlo Cecchi, Jessica Cressy.
Film in concorso. Proiezione: 2 settembre.

© Riproduzione Riservata

Commenti