Spagna, Grecia, Cipro e Malta. Draghi propone di federare il Mediterraneo
Ansa
True
Spagna, Grecia, Cipro e Malta. Draghi propone di federare il Mediterraneo
Politica

Spagna, Grecia, Cipro e Malta. Draghi propone di federare il Mediterraneo

True

Il discorso di Mario Draghi al Senato è stata una buona summa di moderazione e realismo. Tuttavia, tra gli spezzoni più interessanti e trascurati del programma di governo vi è senza dubbio quello sulla proiezione esterna dell'Italia. Spicca, innanzitutto, la consapevolezza di Draghi dei fragili equilibri in cui si incastona l'Italia: attaccata alla locomotiva tedesca sul piano economico e fiscale, con una posizione saldamente filo-americana, contrappeso agli eventuali scivolamenti di Berlino verso Oriente. Non è un caso che nell'orazione di Draghi, la Cina sia stata svalutata a interlocutore secondario, non più partner strategico di prima fila. L'idea di riunione le nazioni del Sud Europa è innovativa. Draghi ha dalla sua il calendario: la transizione post-merkeliana occuperà gran parte del 2021, mentre Emmanuel Macron è alle prese con la sua rielezione tra un anno. Il neo premier può fungere da perno per i Paesi mediterranei e come uomo di sistema per l'amministrazione di Joe Biden.

Politica

Tutti sul carro dei «competenti»

Gli interlocutori politici di Mario Draghi spesso hanno una preparazione culturale e professionale «sui generis». Eppure pretendono di trattare da pari a pari col premier che partecipava ai G7 sul Recovery Plan e sulle emergenze del Paese. Che hanno contribuito ad aggravare.
True
ARTICOLI PREMIUM

Draghi e le (future) bizze dei grillini

L'editoriale del direttore

Per Draghi avere un Grillo nel motore non è garanzia di brillanti prestazioni. Anzi: le sbandate sono assicurate.

True