esperienze-apertura
Tramundi
esperienze-apertura
Italia

Sette esperienze sorprendenti per salutare l'estate

Tour ed escursioni curiose da fare in poche ore, per qualche giorno o in un fine settimana. Non lontano da casa, da soli, con amici, familiari e tutte le cautele necessarie. Una guida ai migliori siti dove trovare e prenotare l'ultima avventura di settembre

Forse ricorderete quegli espositori un po' fané che si trovavano (e a volte ancora si trovano) nelle hall degli hotel o in qualche angolo degli uffici del turismo. Erano imbottiti di dépliant, gonfi di fascicoletti dai colori sgargianti, le foto evocative, la grafica festosa. Ognuno raccontava un'avventura, o almeno una sua premessa, una promessa immobile di un'esperienza da non dimenticare: escursioni, visite guidate, degustazioni e altri piaceri locali, tipici, legati alla meta in cui ci si trovava.

Oggi che tanto è digitale, quei volantini sono migrati online, vivono nelle pagine web di vari siti specializzati che consentono di scoprire il meglio, oppure l'alternativo, il più autentico, l'inaspettato di una destinazione. E di assicurarsi un posto con pochi clic. Non necessariamente lontano, anche nei paraggi di casa: «Ora che i viaggiatori cominciano a muovere i primi passi, c'è una preferenza per le mete nazionali. I nostri dati mostrano che gli italiani oggi scelgono attività nella proprie regioni. Le grandi attrazioni o le fughe del fine settimana che un tempo venivano prenotate da visitatori provenienti da tutto il mondo, vengono riscoperte dai locali» conferma a Panorama Jean-Gabriel Duveau, brand vp di GetYourGuide, uno dei network di esperienze più attrezzati su scala globale.

SALENTO IN BICICLETTA

Giro a pedali tra cultura e natura: la cattedrale di Otranto, il centro storico di Gallipoli, ma anche soste per bagni e degustazioni di vini e piatti tradizionali. Su Tramundi.it.


Settembre è il mese ideale per concedersi qualche giorno, un weekend, anche solo un pomeriggio o una serata d'evasione. Vestendo i panni di un concierge, abbiamo selezionato alcune proposte per voi sparse in tutta Italia (nella gallery sopra), da fare senza eccessive indigestioni di chilometri, al riparo dalle folle, in ossequio al necessario distanziamento sociale di un presente complicato. E, di regola, con una cautela in più: la facoltà di cambiare idea, di ripensarci fino all'ultimo. «È chiaro che la flessibilità di annullare o riprogrammare il viaggio sia una priorità assoluta. Per questo abbiamo rinnovato la nostra politica di cancellazione, offrendo la possibilità di annulla gratuitamente l'attività prenotata su GetYourGuide fino a 24 ore prima» aggiunge Duveau.

Altri siti internet da consultare sono Viator.com, che fa parte del gruppo Tripadvisor e accanto a varie proposte elenca le misure di sicurezza supplementari adottate da ciascuna, come la sanificazione dei mezzi utilizzati per i percorsi, la mascherina obbligatoria indossata dalle guide, il gel disinfettante a disposizione degli ospiti e così via. Musement.com è un'ottima meta per chi non ha molto tempo libero e vuole goderselo al massimo: offre biglietti per saltare la fila per musei celebri come gli Uffizi a Firenze o i Vaticani a Roma, ma anche ingressi in dimore storiche e altre gemme tutelate dal Fai, il Fondo Ambiente Italiano.

Per approccio e funzionamento, uno degli indirizzi più interessanti è Civitatis.com: oltre alla cancellazione gratuita fino a 24 ore prima dall'esperienza per migliaia di escursioni, ha un catalogo vasto, non scontato, a volte sorprendente. Tra le novità, un tour dei luoghi simbolo dell'antimafia a Palermo, in Sicilia. A Pozzuoli, in Campania, si parte per un giro su una canoa trasparente per ammirare, galleggiandoci sopra, il parco sommerso di Baia. Più che distanziamento, è isolamento sociale. A Torino ci si può lasciar condurre tra i misteri e le leggende della città sabauda per scoprirne il volto esoterico. Appuntamento alle ore 21 davanti a quella che, secondo gli esperti di tenebre, è la porta dell'Inferno. La mascherina è obbligatoria, per proteggersi da qualsiasi demone visibile o invisibile e confondersi meglio nella notte.

Il microcosmo delle esperienze ha assorbito tutte le dinamiche dell'universo di internet. Ecco Tourscanner.com, che già nel nome ricorda l'equivalente dei voli aerei e dà modo di paragonare le proposte di vari operatori, per scegliere quella con il costo più conveniente. Inoltre, a differenza dei dépliant cartacei, il meccanismo di prenotazione è simile alle app per riservare un tavolo al ristorante: non bisogna telefonare a nessuno, né attendere pazienti in linea o rispettare orari d'ufficio. Si può sapere in tempo reale, sempre, se c'è posto per la data prescelta, o sceglierne subito una alternativa. E una volta completato il pagamento il voucher spesso arriva sul telefonino, senza necessità di stamparlo, così anche l'ambiente ringrazia, le file al botteghino o i contatti con gli addetti alle biglietterie si annullano. Infine, il meccanismo delle recensioni abbassa il rischio delle truffe o di finire in mano a organizzatori deludenti: accanto a ogni proposta ci sono i commenti di chi l'ha fatta prima di noi. Vanno sempre presi con le molle, ma se i giudizi sono tutti negativi forse è meglio lasciar perdere.

Chi ha più giorni a disposizione, online trova itinerari altrettanto originali e che tengono conto dell'emergenza in corso. Da pochi mesi è nata Tramundi.it, un'agenzia di viaggi digitale tutta italiana con svariati tour lungo il Bel Paese: avventure sulle Dolomiti o sul lago di Como, trekking tra Bologna e Firenze attraverso gli Appennini, un giro delle Langhe a caccia di vino e tartufo, un salto nell'Umbria medievale o nelle meraviglie delle Cinque Terre liguri. Per piccoli gruppi di amici o per famiglie allargate, con una dose extra di tranquillità di serie: l'assicurazione Covid-19 compresa nel pacchetto, estesa gratuitamente a tutti i clienti. Copre i costi per eventuali test e quarantene, una diaria di rimborso in caso di ricovero e il recupero di parte della quota del tour, qualora il virus impedisca di portarlo a termine. Una scelta spiegata da Alessandro Quintarelli, Ceo e cofondatore di Tramundi: «Vogliamo dare ai viaggiatori l'opportunità, anche in questi tempi, di continuare ad esplorare, vivere esperienze autentiche, locali e di valore, in sicurezza». Non rimane che partire, l'estate è agli sgoccioli ma non è ancora finita.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti