Le cinque migliori location per trascorrere un'estate a Firenze
iStock
Le cinque migliori location per trascorrere un'estate a Firenze
Italia

Le cinque migliori location per trascorrere un'estate a Firenze

È finalmente arrivata la bella stagione e con lei la voglia di godersi momenti piacevoli all’aria aperta concedendosi qualche coccola per il corpo e lo spirito. Firenze è da sempre una meta dell’anima, vuoi per il suo fiume, l’Arno, che la rende così romantica, vuoi per i suoi tramonti su Ponte Vecchio con le splendide ville incastonate nelle colline verdeggianti a farle da cornice. Domina su questo meraviglioso quadro la suggestiva Abbazia di San Miniato al Monte. Firenze ti travolge con i colori caldi e luccicanti, con i profumi dei suoi giardini in fiore, ti pervade con l’atmosfera rinascimentale e ti conquista con location magiche, perfette per un caffè o per godersi una colazione gustosa o bere un cocktail al tramonto.

Ho selezionato tre ville e due terrazze a Firenze e nei dintorni dove potersi godere appieno la vita e lasciarsi viziare almeno per qualche ora vivendo in una favola.

Villa Cora

Villa spettacolare a due passi da porta Romana, domina il giardino dei Boboli, è giustamente tra The Leading Hotels of the World con le sue 44 camere principesche. Uno degli ambienti più belli e ricercati di Firenze, dove andare per colazione, per un cocktail o semplicemente per un caffè, coccolati dal servizio e dalle creazioni dello chef Alessandro Liberatore.

Si viene qui per sognare, per perdersi, per fare un tuffo nel passato glorioso tra le sale principesche come quella maestosa degli specchi considerata la più bella sala da ballo di Firenze grazie al fascino degli originali decori barocchi o la sala Moresca dall’atmosfera orientaleggiante, la sala della Carte dove regna la tranquillità per un tè nel pomeriggio o la Sala bianca per una lettura meditativa davanti al camino monumentale.

Un luogo di grande fascino dove si respira la Belle Époque, uno di quei luoghi dove tanti illustri personaggi hanno lasciato momenti felici, sorrisi e tanti brindisi e ancora oggi sembra di sentire i loro cin cin con il sottofondo del pianoforte.


Four Seasons

Se all’impeccabile stile e servizio Four Seasons si unisce lo splendido Giardino della Gherardesca, nel cuore del centro storico, la più grande oasi di prati, fiori, fontane, pagode e statue per 4,5 ettari con vista sulla cupola del Brunelleschi, allora è un idillio per i sensi.

Passeggiare mano nella mano con la propria dolce metà in questo parco monumentale sarà uno dei più bei ricordi. L’albergo museo offre la possibilità di godersi ottimi cocktail realizzati dal bravissimo mixologist Edoardo Sandri all’Atrium bar, regalarsi un piatto stellato al Palagio dello chef Paolo Lavezzini o al Magnolia Bistro in giardino o alla trattoria Al Fresco nel giardino.


Villa San Michele

Poco distante dal centro, sulle colline di Fiesole, regalando una delle più belle viste su Firenze, si trova Villa San Michele del gruppo Belmond, considerato uno dei più affascinanti d’Europa. Un antico monastero del XIV secolo, circondato da rigogliosi boschi e giardini terrazzati, la cui facciata è attribuita a Michelangelo, rappresenta perfettamente il romanticismo fiorentino.

Qui potete scegliere un tavolo vista Firenze nella Loggia per provare la sfiziosa e innovativa cucina dello chef Alessandro Cozzolino oppure rilassarvi al bar nel chiostro storico sorseggiando cocktail deliziosi e originali come lo chartreuse Swizzle appoggiati in cuscini chic con stampe animalier. Vi basterà passeggiare nei limoneti e nei roseti dei giardini all’italiana godendovi lo splendido tramonto su Firenze viziati da un servizio attento ed impeccabile per dimenticare i problemi della vita.


Sesto On Arno

All’ultimo piano del The Westin Excelsior, un’icona dell’Hotellerie fiorentina, il Sesto On Arno è un luogo ideale per un piacevole e rilassante brunch o un aperitivo romantico sul terrazzo che domina tutta Firenze. La struttura architettonica è perimetrata a 360° da vetrate in modo da far penetrare la luce naturale valorizzandone così l’unicità della posizione. Il rooftop si compone di un ristorante interno, e due terrazze, una dedicata al ristorante e una al loungebar.


La Terrazza dell’Hotel Continental

Il rooftop bar “La Terrazza” si apre in cima alla Torre medioevale dei Consorti, accanto a Ponte Vecchio. Una location vibrante, dinamica, modaiola, un rifugio di fascino creato dall’architetto fiorentino Michele Bönan, per ritrovare l’energia degli anni Cinquanta e scoprire le tendenze del design internazionale. Qui, seduti su comodi divani, potete sorseggiare cocktail classici e mix esclusivi, ammirando intorno a voi i capolavori della storia, dalla Cupola del Brunelleschi al Campanile di Giotto, a Ponte Vecchio lasciando che il tempo scorra al ritmo dell’Arno.

Come diceva Alda Merini ciò che rimane nella vita non sono le cose materiali ma i ricordi e i momenti felici vissuti, la ricchezza non è chiusa in una cassaforte ma nella tua mente. È nelle emozioni che hai provato dentro la tua anima.

I più letti