Migliaia di svastiche riempiono Wikipedia
Twitter @sivasskumar
Migliaia di svastiche riempiono Wikipedia
Social network

Migliaia di svastiche riempiono Wikipedia

La modifica improvvisa ha riguardato 53.000 voci dell'enciclopedia online, incluse molte pagine di celebrità e politici. La vulnerabilità è stata risolta in beve tempo, con l'autore individuato e bloccato dalla piattaforma

Joe Biden, Jennifer Lopez e Madonna, ma anche Kamala Harris, Ben Affleck, Justin Trudeau e la leggenda del cinema indiano Raj Kapoor. Sono alcuni dei protagonisti finiti nel caso Wikipedia, ovvero nelle migliaia di pagine dell'enciclopedia più popolare del web prese di mira da un simpatizzante del nazismo, che ha sostituito il contenuto delle rispettive voci con una grande svastica in bianco e nero su sfondo rosso.

A denunciare l'allarme sono stati alcuni utenti che si sono accorti dell'anomalia andando a cercare informazioni su diverse figure di politici e celebrità interessati dalla questione. E certo non è la prima volta che Wikipedia sia stata vittima di tentate modifiche, che però di norma concernono il testo riportato nelle varie sezioni. In questo caso, invece, secondo quanto appurato dal gruppo non ci sono state segnalazioni riguardo variazioni testuali nei minuti precedenti all'atto denigratorio che ha coinvolto circa 53.000 pagine in lingua inglese della piattaforma.


Twitter @AnnCoulter


Grazie agli avvertimenti degli utenti che hanno evidenziato la stranezza sulle pagine di Theodor Adorno e Louise Veronica Ciccone, meglio nota come Madonna, i volontari di Wikipedia sono riusciti a intervenire in maniera rapida e riportare tutto in ordine nell'arco di una decina di minuti. A consentire l'improvvisa modifica è stata la capacità dell'autore di bypassare uno dei modelli su cui è basata la scrittura delle singole voci, anche perché quel template era privo di protezioni (poiché non molto utilizzato per meritarsi una difesa ad hoc, secondo quanto ritenuto dai gestori prima dell'inaspettato atto).

Una sorpresa per gli amministratori, uno dei quali ha ammesso che "si è trattato di una grande lacuna nella sicurezza", capace di modificare a proprio piacimento ben oltre 50.0000 pagine con un singolo intervento. Per un portavoce della Wikimedia Foundation, l'azione "è particolarmente vile, inaccettabile e viola una serie di politiche di Wikipedia". Quanto al colpevole dell'atto vandalico, lo stesso rappresentante dell'enciclopedia digitale libera e gratuita ha affermato che è stato individuato e bloccato, con possibili ulteriori mosse che saranno valutate nel corso dei prossimi giorni.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti