Romance scam, le truffe dell'amore (via app)
(Ansa)
Romance scam, le truffe dell'amore (via app)
Tecnologia

Romance scam, le truffe dell'amore (via app)

Gli hacker non hanno limiti alla fantasia e riescono a truffare e raccogliere soldi utilizzando le debolezze del cuore

Gli inglesi le chiamano "romance scam", noi potremmo chiamarle "truffe dell'amore", non esattamente una novità come argomento, ma grazie alle nuove tecnologie sempre più efficace e facile e semplice da attuare.

Di cosa si tratta?

Semplice, i Criminal Hacker creano falsi profili sui social media o sui siti d'incontri per ingannare persone in cerca dell'anima gemella che, una volta cadute nella loro trappola, vengono poi sfruttate per ottenere un qualche guadagno finanziario.

Un meccanismo che preda sulle emozioni umane per generare un giro d'affari "sporco" di quasi 2 miliardi di dollari nel solo 2019! (e dobbiamo tenere conto che questa cifra contiene solo I dati ufficiali e non tutte le vittime che decidono di non rivelare la truffa perché troppo imbarazzate.

La logica dietro l'attacco

Per mettere in moto i loro meccanismi, i truffatori approfittano di persone che cercano una relazione romantica su siti di incontri, social media e app come Tinder, Bumble, etc...

Questi "hacker romantici" possono usare metodi anche più "esotici" per entrare in contatto con le potenziali vittime.

Una tecnica particolarmente poco ortodossa è quella di stabilire un contatto in luoghi affollati tramite servizi di comunicazione wireless come la funzione AirDrop di Apple o la funzione nearby di Telegram che ti permette di chattare con le persone nei dintorni.

Una volta che un bersaglio abbocca all'amo e non si preoccupa di "giocare" con quella/o che pensa essere una possibile nuova conquista romantica, il Criminal Hacker cercherà di spostare la seconda fase "di conoscenza" online.

Il più delle volte, questi truffatori, generano false identità online e si scambiano messaggi lusinghieri con i loro bersagli per mesi per costruire un rapporto di apparente salda fiducia.

L'obiettivo finale è quello di truffare le vittime in cambio di denaro con la scusa di superare temporanee difficoltà finanziarie.

Ma ci sono anche Criminal Hacker più impazienti che approfittando di questo rapporto per provare a convincere le proprie vittime a inviare foto o video compromettenti da utilizzare poi come materiale per ricatti (questo fenomeno è noto come Sextortion).

Un'altra tattica, sempre più comune, è quella che viene chiamata "grooming", dove gli aggressori cercano di reclutare i loro bersagli come corrieri per denaro sporco.

Vittime ignare vengono adescate e convinte, tramite appunto la costruzione di questo rapporto di fiducia e intimità, ad aprire un conto in banca in modo che i loro "cari" possano presumibilmente incassare i soldi con una lucrativa opportunità di business.

In realtà i Criminal Hacker gestiscono questi conti in modo improprio per trasferimenti di denaro fraudolenti o semplice riciclaggio.

Questo presenta un doppio rischio per le vittime: non solo mette in pericolo la propria sicurezza finanziaria e soprattutto i dati sensibili, ma di fatto, anche se chi cade in queste trappole lo fa con le intenzioni più buone, si diventa complici di un reato penale.

C'è, ovviamente, un enorme divario tra fare un favore a qualcuno e diventare complice di crimini di vario genere...

Come evitare di rimanere "scottati"

Oltre ad avere implicazioni finanziarie negative, le truffe d'amore causano traumi emotivi che potrebbero richiedere anni per guarire, soprattutto perché molto spesso i truffatori prendono di mira anche segmenti di popolazione più vulnerabili.

L'unica soluzione per evitare il peggio è quella di imparare a riconoscere i tentativi di truffa e, una volta individuati, smettere di comunicare con un potenziale Criminal Hacker senza pensarci due volte.

Questi alcuni consigli utili:

  • Fate i vostri compiti controllando se le foto e i dettagli del profilo dell'individuo sono stati riutilizzati altrove, Google offre la possibilità di fare il Reverse Image Search, ovvero una ricerca sul web, non a partire da una parola od una frase, ma a partire da un'immagine, in modo da sapere se la persona con cui stiamo parlando è veramente chi dice di essere;
  • Fate domande e non prendete decisioni affrettate;
  • Un trucco comune utilizzato dai Criminal Hacker è quello di offrire di passare alla posta elettronica o da WhatsApp per le vostre conversazioni invece che a un sito di social media o a un servizio di incontri di fiducia che potrebbe individuare e sospendere l'account truffatore;
  • La riluttanza della persona a parlare al telefono o a incontrarsi di persona per mesi è un indizio che dovrebbe farvi insospettire;
  • E, ovviamente, non inviate soldi a qualcuno che non avete mai incontrato nella vita reale!

Nel tempo la schiera dei criminali informati ha allargato enormemente il proprio repertorio di trucchi, oggi la precauzione generale deve essere sempre quella di mantenere una sana dose di scetticismo ogni volta che un partner misterioso e romantico appare improvvisamente nel vostro universo digitale per evitare il Cuore spezzato con il conto svuotato.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti