Microsoft
Tecnologia

Microsoft 365, come funziona il nuovo abbonamento di Office

Non solo un cambio di nome, ma tanti servizi aggiuntivi che si estendono a Skype, Teams e al browser Edge. A spiegarli, uno dei responsabili europei del servizio

Da domani l'offerta Office 365 cambia nome e diventa Microsoft 365, per adeguarsi nel nome a quello che già è: qualcosa di molto più ampio dei soliti programmi d'uso quotidiano da Word, Excel e dintorni. Non cambiano i prezzi, 69 euro l'anno per la licenza Personal, 99 euro per quella Family che dà accesso a sei account, si estende però l'elenco di quello che i pacchetti includono, diventando sempre più all'altezza dei tempi, rispondendo a quelle esigenze di smart working e istruzione a distanza, diventate una necessità, un tassello della quotidianità. Per capire e spiegare meglio questa evoluzione, Panorama.it ha chiesto aiuto a Mario Colombo, Office Category Lead per l'Area Mediterranea e l'Iberia.

Colombo, in uno scenario in cui non mancano alternative gratuite, perché ha senso sottoscrivere un abbonamento a pagamento alle vostre soluzioni per la produttività e la creatività?

Microsoft 365 non è una semplice raccolta di applicazioni ma una suite completa che racchiude in unico ambiente altamente integrato tutte le soluzioni necessarie per aiutare gli utenti ad essere più organizzati, sicuri e creativi, sia in ambito lavorativo sia nella vita privata.

Grazie al cloud di Microsoft Azure, Microsoft 365 integra funzionalità intelligenti di sicurezza, che ogni giorno analizzano oltre 8.000 miliardi di segnali per proteggere proattivamente gli utenti e le loro informazioni dalle minacce informatiche più avanzate.

Infine, gli abbonati a Microsoft 365 hanno la certezza di ottenere in ogni momento la migliore esperienza possibile, godendo di applicazioni costantemente aggiornate e potenziate dall'intelligenza artificiale.

Quali sono le novità principali dei nuovi abbonamenti Microsoft 365 Personal e Family? Cosa cambia? Ci sono anche aggiornamenti sul piano della sicurezza?

I nuovi abbonamenti Microsoft 365 Personal e Family racchiudono tutte le funzionalità già presenti in Office 365, conosciute e apprezzate dagli utenti: applicazioni Office Premium, 1 TB di spazio di archiviazione su OneDrive per utente, 60 minuti di chiamate Skype verso numeri fissi o mobile, tool avanzati di sicurezza informatica contro attacchi malware e di phishing e supporto tecnico dedicato. A queste funzionalità, si aggiungono nuovi strumenti dotati di intelligenza artificiale per tutto l'ecosistema – da Word a PowerPoint, da Excel a Outlook, fino a Teams – con l'obiettivo di aiutare gli utenti a rendere la propria vita più organizzata e creativa, con le massime garanzie di protezione.

Il tema della sicurezza è molto caro a Microsoft, che ogni anno investe un miliardo di dollari in cybersecurity. Abbiamo recentemente introdotto due funzionalità molto importanti: Personal Vault in OneDrive offre un doppio livello di protezione per le informazioni archiviate sul cloud, mentre la funzionalità PC Folder Backup salva in automatico su OneDrive i file contenuti sul PC, offrendo maggiore serenità agli utenti e permettendo loro di ritrovare sempre i file (anche dopo eliminazioni involontarie).

Quali nuove funzionalità basate sul cloud e sull'intelligenza artificiale sono previste nei prossimi mesi? Quali benefici effettivi potranno dare agli utenti?

Tra le novità più interessanti in arrivo per i prossimi mesi spiccano alcuni nuovi strumenti che offriranno agli utenti maggiori opportunità di comunicazione e di protezione dei propri cari, come le nuove funzionalità dell'hub di collaborazione Microsoft Teams pensate per la sfera privata, e la nuova applicazione Microsoft Family Safety, intesa ad aiutare gli utenti a monitorare e migliorare i comportamenti dei propri cari sia nel mondo digitale sia in quello reale. Sarà ad esempio possibile verificare le attività dei propri figli su Xbox, PC Windows 10 e smartphone Android e stabilire con loro comportamenti digitali virtuosi, anche grazie a limiti di tempo e restrizioni sui contenuti accessibili. Inoltre, grazie anche ad alcuni alert automatici, l'applicazione offrirà maggiore serenità d'animo ai genitori, permettendo loro di avere visibilità degli spostamenti e delle abitudini di guida dei membri più giovani della famiglia.

Scendendo nel dettaglio, da Outlook a PowerPoint fino a Word, cosa dobbiamo aspettarci?

A partire dal 21 aprile, gli oltre 38 milioni di utenti in possesso di una licenza Office 365, così come i nuovi abbonati a Microsoft 365, otterranno l'accesso a strumenti sempre più ricchi ed efficaci per migliorare la propria capacità di espressione, la creatività e l'organizzazione della propria agenda.

Ad esempio, Microsoft Editor riceverà un importante aggiornamento per offrire consigli ancora più avanzati sulla grammatica e sullo stile di scrittura, migliorando così la chiarezza e l'efficacia dei testi.

Verrà aggiornata anche Designer, la funzionalità che aiuta a migliorare la creatività e l'impaginazione dei propri documenti in PowerPoint, Word ed Excel, offrendo una libreria di contenuti creativi sempre più ampia e strumenti intelligenti che trasformano l'aspetto delle presentazioni con un solo clic. Gli abbonati Microsoft 365 otterranno, infatti, l'accesso esclusivo a oltre 8.000 immagini e 175 video in loop della libreria Getty Images, oltre a 300 nuovi font e 2.800 nuove icone per creare presentazioni ad alto impatto e più di 200 nuovi template premium per Word, Excel e PowerPoint.

Infine, verranno introdotte nuove feature in Outlook volte a migliorare la propria organizzazione e gestire in modo più semplice ed efficace la propria agenda, ad esempio sincronizzando il proprio calendar personale con quello aziendale, ottenendo così una visione unica dei propri impegni privati e lavorativi e un'idea chiara delle proprie disponibilità.

Anche Edge, il vostro browser parecchio convincente sta crescendo e crescerà. Può dirci di più?

L'anno scorso abbiamo iniziato a reinventare il nostro browser Microsoft Edge, partendo da Chromium, con l'obiettivo di offrire un'esperienza unica, in grado di combinare velocità, elevate performance e compatibilità con le estensioni e i siti utilizzati tutti i giorni. Crediamo che sia importante garantire agli utenti maggiore controllo sui propri dati e sulle informazioni condivise online, oltre a nuove modalità per organizzare le loro ricerche e risparmiare tempo prezioso.

È proprio in questa direzione che vanno le nuove funzionalità annunciate per Edge. Vertical Tabs, ad esempio, permette di visualizzare le pagine aperte verticalmente sul lato della schermata, semplificandone la visualizzazione e la gestione, mentre Collections, presto disponibile anche da mobile, aiuta a raccogliere le informazioni da siti differenti, organizzarle ed esportarle in documenti Word o Excel. Con Smart Copy è inoltre possibile copiare i contenuti delle pagine web e incollarli nei documenti mantenendone la formattazione, inclusi link e immagini.

Anche in questo caso stiamo ulteriormente potenziando le misure di sicurezza, ad esempio con la modalità di navigazione InPrivate, che garantisce l'eliminazione automatica della cronologia di navigazione, dei cookie e delle informazioni dei siti, e con la funzionalità Password Monitor, che arriverà nei prossimi mesi e permetterà di sapere se le proprie password siano disponibili nel Dark Web ed eventualmente modificarle.

Un ultimo tema molto importante per Microsoft è quello dell'accessibilità, che si concretizza in Edge attraverso la funzionalità Immersive Reader, che semplifica l'esperienza di lettura permettendo di eliminare gli elementi di distrazione dalle pagine web, modificarne il layout in base alle proprie esigenze o ascoltare la lettura del testo contenuto nella pagina.

colombo-microsoft Mario Colombo, Office Category Lead per l'area Mediterranea e l'IberiaMicrosoft

In questo momento in cui lo smart working e le lezioni a distanza sono la regola, state investendo molto su Teams e Skype, i cui numeri sono in forte crescita. Lato prospettive, ci anticipa qualcosa anche su questo fronte?

Nel mondo milioni di persone hanno subito le conseguenze della diffusione del COVID-19, che ha cambiato non solo il modo in cui lavoriamo ma anche quello in cui socializziamo, la vita delle nostre famiglie e di intere comunità. In momenti come questi, le piattaforme per la comunicazione e la collaborazione online ci aiutano a sentirci vicini anche a chi non possiamo incontrare e a restare in contatto con familiari e amici. In Italia, ad esempio, in un solo mese le chiamate e le riunioni su Teams sono aumentate del 775%, mentre a livello globale si registra la cifra record di 2,7 miliardi i minuti trascorsi in meeting su Teams in un giorno medio.

Per rendere l'esperienza d'uso di Teams ancora più semplice ed efficace, permettendo agli utenti di gestire da un'unica applicazione sia la propria vita lavorativa sia quella privata e di restare in contatto con i propri cari nonostante le distanze, abbiamo deciso di introdurre nuove funzionalità pensate proprio per la sfera personale. I nuovi strumenti, che verranno integrati nell'applicazione nei prossimi mesi, aiuteranno gli utenti non solo a comunicare con amici e familiari, organizzare gli appuntamenti e collaborare su to do list condivise, ma anche a condividere in sicurezza ricordi e informazioni importanti come la password del Wi-Fi.

Nel frattempo, abbiamo annunciato anche una nuova funzionalità di Skype, chiamata Meet Now, che permette agli utenti di connettersi più semplicemente, creando meeting digitali con un solo clic, senza necessità di iscrizione o download.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti