televisore
Hisense U8
televisore
Tecnologia

Nuovo bonus TV: fino a 100 euro per tutti

Il nuovo stanziamento che parte il prossimo 23 agosto prevede uno sconto del 20% sul prezzo d'acquisto, fino ad un importo massimo di 100 euro

Oltre 15 milioni i televisori da rottamare in circa 15 mesi. Queste le stime per i due passaggi che spingeranno milioni di persone a cambiare dispositivo. Il primo passaggio, che comincerà gradualmente dal 15 ottobre 2021, consisterà nell'oscuramento di tutti gli apparecchi che non dispongono dell'alta definizione. Il secondo step scatterà a partire dal 1° gennaio 2023, giorno da cui sarà ineluttabilmente necessario dotarsi di un apparecchio con digitale terrestre di seconda generazione (DVB-T2).

Per consentire a tutti una transizione al nuovo standard televisivo il governo italiano ha previsto un nuovo bonus per la rottamazione di un vecchio dispositivo e l'acquisto di uno nuovo. Rispetto al precedente incentivo quello che parte il prossimo 23 agosto è rivolto a chiunque, quindi senza vincoli legati all'ISEE.

Hanno diritto a questo aiuto tutti i cittadini residenti in Italia che intendono rottamare correttamente un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018. È poi essenziale essere in regola con il pagamento del canone di abbonamento Rai. Quest'ultimo requisito non è previsto per i cittadini di età pari o superiore a settantacinque anni, i quali sono esonerati dal pagamento del canone.

L'agevolazione è comunque legata al nucleo familiare in quanto è concesso un solo bonus per l'acquisto di un televisore a famiglia. Il bonus consiste in uno sconto del 20% sul prezzo d'acquisto, fino ad un importo massimo di 100 euro.

Il contributo per la rottamazione della TV è cumulabile per l'acquisto di un apparecchio anche con il precedente incentivo (Bonus TV Decoder) per coloro che siano in possesso di tutti i requisiti richiesti.

Prima di procedere alla rottamazione, bisogna scaricare e compilare il modulo di autodichiarazione (pdf) che certifichi il corretto smaltimento. Questo passaggio è essenziale e prevede che l'utente porti il vecchio televisore direttamente presso uno dei rivenditori aderenti all'iniziativa.

In alternativa, si può consegnare la vecchia TV direttamente in una isola ecologica autorizzata, prima di recarsi ad acquistare quella la nuova. In questo caso, l'addetto del centro di raccolta RAEE deve convalidare il modulo, che certifica l'avvenuta consegna dell'apparecchio. Solo con il modulo firmato l'utente potrà recarsi nei punti vendita aderenti e fruire dello sconto sul prezzo di acquisto.

Il governo italiano ha previsto uno stanziamento complessivo di circa 100 milioni di euro che verrà erogato fino al 31 dicembre 2022 o fino all'esaurimento dell'ammontare stanziato.

Per verificare che una TV o un decoder rientrino tra i prodotti per i quali è possibile usufruire del bonus è a disposizione dei cittadini una lista di prodotti "idonei".

Ti potrebbe piacere anche

I più letti