lenovo
Lenovo P12 Pro
lenovo
Tecnologia

Lenovo: nuovi tablet ormai sempre più simili ai PC

Il brand cinese conquista la prima posizione in Italia nel mercato dei tablet e annuncia la nuova gamma di prodotti di fascia alta che si possono ancora per qualche giorno acquistare con il bonus PC in scadenza

Durante la pandemia erano praticamente introvabili e quelli nelle scorte di magazzino erano spesso prodotti datati, ma proprio la spinta arrivata dall'emergenza ha fatto di nuovo decollare il mercato dei tablet. Un settore assopito da anni e ora tornato in auge non solo per necessità ma anche grazie all'evoluzione tecnologica che ha permesso a questi prodotti di assomigliare sempre di più ai notebook.

Lo dimostra chiaramente la nuova collezione di prodotti annunciata da Lenovo che in Italia ha da poco conquistato la leadership in questo mercato. L'obiettivo dell'azienda di Pechino è proprio quello di puntare verso l'alto offrendo un'esperienza d'uso molto diversa rispetto a quella avuta fino ad oggi con i tablet.

I nuovi prodotti sono adesso ausili preziosi sia nei momenti di svago e di relax sia quando è necessario lavorare o studiare. La forte accelerazione di questa nuova necessità richiesta dai consumatori ha convinto Lenovo ad alzare l'asticella delle prestazioni con modelli in grado di distinguersi anche per il design.

Un buon esempio è lo Yoga Tab 13 e 11 che pur rivolgendosi principalmente al target della famiglia è in grado di trasformarsi facilmente in un sopporto per la produttività come dimostra il fatto che può diventare un monitor secondario collegandolo a un pc con il cavo micro-hdmi fornito in dotazione.

Solo sicuramente più adeguati agli utilizzi ibridi casa/lavoro i prodotti della serie P con il top di gamma Tab P12 Pro che può fare affidamento non solo su un display Amoled da 12,6 pollici ma anche sul modulo per la connessione 5G, una batteria da 102000 mAh con ricarica veloce da 45 watt e un peso inferiore al chilogrammo. La produttività è assicurata anche dalla disponibilità di una tastiera che di agganci direttamente al tablet e dalla Precision Pen giunta alla sua terza generazione. Chi cerca la compattezza può scegliere anche la versione da 11 pollici.

Per offrire un ulteriore valore ai suoi dispositivi, Lenovo garantisce fino a 350 euro di rimborso per tablet se si dovessero sviluppare guasti tecnici dopo 30 giorni e fino a 365 giorni dalla data di acquisto. Questo programma chiamato Affidabilità Garantita coinvolge anche tutti i computer e i monitor dell'azienda con compensazioni che possono arrivare anche a 1000 euro.

Con l'aumento delle prestazioni sono saliti in modo importante anche i prezzi, il prodotto di punta Yoga Tab 13 ha un costo di 899 euro, il Tab P12 Pro che arriverà a inizio 2022 ne costa 999 euro, cartellini che li mettono chiaramente in concorrenza con l'acquisto di un vero notebook. Più competitivi sono i modelli P11 (299 euro) e lo Yoga Tab 11 (549 euro).

L'aumento dei costi è legato parzialmente anche alla carenza di processori e di componentistica elettronica che l'intero comparto sta vivendo da oltre un anno e che non è destinata a risolversi rapidamente. Dopo i significativi problemi di disponibilità che tutte le aziende del settore hanno avuto durante la pandemia ora la situazione sembra tuttavia, conferma Lenovo, compensata da una domanda che si è progressivamente ridimensionata.

Sono anche gli ultimi giorni per beneficiare del bonus PC, la misura introdotta dal governo Conte scade infatti a ottobre 2021 e non sono previste proroghe. Un'occasione da non perdere visto che a fine luglio le risorse residue ammontavano a circa 80 milioni di euro (40,5% dei fondi).

Ti potrebbe piacere anche

I più letti