I personaggi di Space Jam tornano protagonisti. Al cinema e su Asos
Asos
I personaggi di Space Jam tornano protagonisti. Al cinema e su Asos
Collezioni

I personaggi di Space Jam tornano protagonisti. Al cinema e su Asos

Asos è uno tra i portali più amati dai giovani appassionati di moda in giro per il mondo (24,5 milioni di clienti attivi a livello globale). L'e-commcerce è infatti disponibile in dieci lingue e in oltre 200 mercati. Anche l'offerta dei prodotti presenta numeri da capogiro con una selezione di 85.000 prodotti provenienti da 850 brand internazionali.

Asos Design - etichetta interna del gruppo - ha appena lanciato una collezione esclusiva dedicata a Space Jam, il film che sta conquistando i box office americani con un sequel che ha come protagonista LeBron James.

La collezione include abbigliamento donna, abbigliamento uomo, accessori e stili unisex, tutti dedicati ai campioni della squadra di Space Jam, ovvero i Looney Tunes. Il lancio, ispirato allo stile anni Novanta, vede l'amatissimo canarino Titti ricamato su giacche in denim, salopette e cappelli da pescatore. Coordinati da basket stampati e giacche college con Lola Bunny, Taz e Beep Beep puntano sugli ultimi trend senza rinunciare alla praticità della classica tuta.

Calzini sportivi ricamati, borse shopper e cappellini completano la collezione.

Space Jam: New Legends

Contro ogni previsione - e le spietate opinioni della critica - Space Jam: New Legends è riuscito a conquistarsi il primo posto al box office, battendo persino la Black Widow di Scarlett Johansson.

«Ciao haters!» ha scritto LeBron James, protagonista della nuova pellicola, su Twitter. Space Jam 2 ha infatti registrato il miglior esordio per Warner Bros post riapertura, con un incasso di circa 32 milioni di dollari solo nel primo weekend.

Per chi ancora non lo sapesse, il campione del botteghino è il sequel del film di culto del 1996, Space Jam. Diretta da Joe Pytka, la pellicola a tecnica mista unisce nelle stesse scene attori in carne e ossa con personaggi dell’animazione. I Looney Tunes si trovano così a dividere lo schermo con i grandi campioni dell’NBA, e quando parliamo di grandi campioni parliamo di Micheal Jordan.

In Space Jam, i Looney Tunes sono infatti costretti a chiedere aiuto al campione di basket per vincere una gara di pallacanestro contro i “Nerdlucks”, un gruppo di cattivissimi alieni che vogliono costringere Bugs Bunny e i suoi amici a lavorare nel loro parco di divertimenti. Nel suo anno di uscita il film ha incassato 204 milioni di dollari a livello globale, diventando il film sportivo più proficuo dopo Rocky IV e The Blind Side. La colonna sonora, cantata da R.Kelly si è persino guadagnata il Grammy come miglior canzone del 1998.

Nella nuova pellicola, il protagonista è un altro eroe dell’NBA, LeBron James. Nella pellicola, l’uomo sogna per il figlio Dom un futuro da atleta nel mondo del basket e lo iscrive ad un campo estivo sportivo al fine di farlo crescere come uomo e come sportivo, e grazie alle sue conoscenze, inserirlo poi nell’NBA una volta concluso il college. Il ragazzo tuttavia rifiuta la proposta del padre, volendo invece diventare un progettista di videogiochi. Un giorno, padre e figlio si ritrovano all'interno di una fabbrica di server di computer, e vengono risucchiati all'interno del "Server-Verso", un universo parallelo composto da film, cartoni animati e serie televisive del gruppo Warner Bros e capeggiato da Al-G Rhythm, un'entità computerizzata malvagia che li tiene in ostaggio. Per potersi salvare, il cestista dovrà partecipare ad una partita di pallacanestro insieme ai Looney Tunes contro la Goon Squad, costituita dai cloni computerizzati di alcuni giocatori di basket compagni di LeBron.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti