giro-d-italia-2016
Giro d'Italia 2016
giro-d-italia-2016
Lifestyle

7 Libri sul Giro d’Italia

In 99 edizioni (quest'anno la numero cento), la corsa ciclistica più amata dagli italiani ha ispirato migliaia di pagine dedicate alla sua magia

'Imerio. Romanzo di dannate fatiche', di Marco Ballestracci

imerio-marco-ballestracci-instar-libri Imerio. Romanzo di dannate fatiche Instar Libri

Il personaggio:
Marco Ballestracci racconta il Veneto della metà del secolo scorso, attraverso la storia di fatica e sacrifici di Imerio Massignan, ciclista vicentino attivo dal 1959 al 1970. Le imprese di Imerio servono a tracciare un filo di ricordi collettivi riferiti a una regione che all'epoca era tra le più povere d'Italia. L'emigrazione, le prime fabbriche, il Vajont che segna una delle più grandi tragedie nostrane: le pedalate di Imerio scandiscono il ritmo di questo racconto appassionato.

Imerio. Romanzo di dannate fatiche
di Marco Ballestracci
(Instar Libri)
128 pagine

Compra il libro

'Omicidio al Giro', di Paolo Foschi

Omicidio al Giro Edizioni e/o

Il giallo:
A pochi giorni dalla partenza del Giro, muore in un misterioso incidente stradale Paolo Fallai, il favorito. Le indagini vengono affidate al commissario Igor Attila, responsabile della Sezione crimini sportivi. L’ordine è di chiudere il caso in fretta, senza polveroni, ma Attila è un poliziotto determinato, a cui non vanno giù le insabbiature. Tra interrogatori, prove, e piste che conducono nei lati oscuri del mondo ciclistico (molti i parallelismi con le vicende di Marco Pantani), qualcosa di risolutivo arriverà proprio alla prima tappa del Giro d’Italia.

Omicidio al Giro
di Paolo Foschi
(Edizioni e/o)
157 pagine

Compra il libro

'Dino Buzzati al Giro d’Italia', di Dino Buzzati

Dino Buzzati al Giro d'Italia Mondadori

L’inviato d’eccellenza:
Uno dei più grandi romanzieri italiani, Dino Buzzati, partecipò al Giro nel 1949 come inviato speciale per il Corriere della Sera. Scrisse per il quotidiano venticinque resoconti eccezionali, raccolti poi in questo volume appassionante, da leggere come un vivo resoconto a puntate.


Dino Buzzati al Giro d'Italia
di Dino Buzzati
(Mondadori)
191 pagine

Compra il libro

'Il Giro d'Italia. Dai pionieri agli anni d'oro', di Mimmo Franzinelli

Il Giro d'Italia. Dai pionieri agli anni d'oro Feltrinelli

Un po’ di storia:
L’epopea lunga un secolo del Giro d’Italia è qui ripercorsa con cura da Mimmo Franzinelli, storico e grande appassionato di ciclismo. La narrazione è incorniciata da oltre duecento immagini d’epoca, per la maggior parte provenienti dall’importante archivio Torriani.

Il Giro d'Italia. Dai pionieri agli anni d'oro
di Mimmo Franzinelli
(Feltrinelli)
342 pagine

Compra il libro

'Battista al Giro d’Italia', Achille Campanile

Achille Campanile Mida / Ansa

L’umorismo:
Anche Campanile seguì un’edizione del Giro come inviato, nel 1932, per conto della Gazzetta del Popolo di Torino. Ma condì brillantemente i resoconti con la sua famosa verve umoristica, inventandosi il personaggio di Battista, cameriere e gregario improvvisato, che seguiva e raccoglieva le voci dei cosiddetti “Sempre in Coda”.

Battista al Giro d'Italia
di Achille Campanile
(Otto/Novecento)
190 pagine

Compra il libro

'Al Giro d'Italia. Vasco Pratolini al 38° Giro d'Italia', di Vasco Pratolini

vasco-pratolini-giro-d-italia Vasco Pratolini (secondo da sinistra, in tuta scura) giornalista al Giro d'Italia del 1955. Olycom

L'inviato d'eccellenza (II):
Altro esempio del grande fascino che il Giro ha sempre scatenato nel mondo della letteratura. Vasco Pratolini racconta la sua passione per la corsa sui pedali più bella della storia d'Italia, secondo una sua personale chiave di lettura che vede sport e nostalgia “compenetrabili l'un l'altro”, da cui una predisposizione da parte dello scrittore a definire il Giro come una “vacanza” e al tempo stesso una “vacanza memoriale”.

Al Giro d'Italia. Vasco Pratolini al 38° Giro d'Italia
di Vasco Pratolini
(Otto/Novecento)
119 pagine

Compra il libro

'Il diario del gregario', Marco Pastonesi

Il diario del gregario Ediciclo

L’omaggio ai gregari:
Non ci sarebbe il Giro senza i grandi trionfi dei campioni. Ma non ci sarebbero i grandi campioni senza il lavoro dei gregari. Tre di loro raccontano in questo libro cosa vuol dire lottare al contrario, sacrificarsi per il proprio compagno di squadra. Le voci sono di Michele Scarponi, che è stato al servizio di Mario Cipollini; Marzio Bruseghin, scalatore nella squadra di Alessandro Petacchi nel 2003; e Andrea Noè, che ha sempre sfiorato la gloria, gregario nel 2007 di Danilo Di Luca.

Il diario del gregario
di Marco Pastonesi
(Ediciclo)
200 pagine

Compra il libro

(Questo articolo è stato pubblicato la prima volta il 20 maggio 2016, e ripubblicato il 5 maggio 2017)

Ti potrebbe piacere anche

I più letti