TyMotion, Flickr
Tecnologia

10 mosse per trasformare lo smartphone in una spia

Rilevatori termici, fotocamere nascoste e auricolari wireless. Ecco come interpretare un agente della NSA, non solo a Carnevale

Chi lo ha detto che bisogna essere James Bond per avere uno smartphone in grado di spiare l'ambiente che ci circonda? Certo app e gadget hanno preso spunto da molti dei film e serie televisive dedicate a detective e spie governative ma adesso sono a completa disposizione di tutti gli agenti segreti fai-da-te.

Se l'arte di spiare è un vero e proprio crimine che prevede la violazione della privacy e dovute conseguenze, ci sono degli strumenti abbinabili a telefoni e tablet utili anche nella vita quotidiana per controllare dove vanno i propri figli, mandare messaggi senza che nessuno possa rintracciarli o riprendere un raro esemplare di rinoceronte durante un safari. Ecco i migliori 10.

App per registrare

I dispositivi di registrazione sono molto potenti e utili per tracciare conversazioni anche a qualche metro di distanza. Il problema è che esistono strumenti chiamati jammer che possono disturbare le frequenze e rendere vani gli appostamenti. Basta un'app per smartphone invece per catturare file audio in alta qualità senza prosciugare la durata della batteria. Tape-a-Talk permette anche di settare una vasta gamma di opzioni.

App per ascoltare

L'obiettivo può anche essere quello di ascoltare una conversazione tra due o più persone in maniera frettolosa e senza registrarla. A questo scopo esiste un'app come EarSpy che permette di trasmettere l'audio recepito dallo smartphone ad un paio di auricolari in modo da far passare inosservato chi li indossa. In questo modo si può far finta di ascoltare la propria libreria musicale mentre il microfono dello smartphone è aperto per captare le voci all'esterno.

Orecchio a distanza

Per una vera spia però può essere utile un altro accessorio in grado di inviare l'audio in maniera wireless a chi ascolta. Si tratta di SoundHawk, un kit che comprende un auricolare mono che si connette con un piccolo microfono via Bluetooth. A questo punto basta l'app omonima per aprire l'orecchio senza fili anche a metri di distanza.

Fotocamera nascosta

Quando si scattano foto e si registrano video con il cellulare è difficile non passare inosservati. Spesso perché lo schermo è acceso e mostra a chi sta dietro il soggetto che si sta riprendendo. Con Mobile Hidden Camera invece si ha la possibilità di lasciare lo smartphone con il display spento e in posizione utile per scattare una foto anche ad intervalli regolari. Una volta installata l'app ha l'icona di un blocco note così da mimetizzarsi tra le altre

Password in slow-motion

Con iPhone 6 e 6 Plus Apple ha introdotto la possibilità di girare video in slow-motion. Se questa opzione renderà più carini i filmati dei fuochi di artificio, degli spettacoli degli artisti di strada e delle corse senza sosta del proprio cane in un prato, sappiate che rappresenta un'ottima maniera anche per scovare password digitate di fretta sulla tastiera.

Password che lasciano il segno

Se però non dovesse bastare la ripresa in slow-motion per catturare le parole segrete digitate allora è possibile rivolgersi a Seek Thermal, un rilevatore termico di impronte da attaccare all'iPhone e ad altri smartphone. Esiste una versione con ingresso Lightning oppure micro USB e, abbinato ad un'app, permette di rilevare quelle parti di oggetti toccate o premuti di recente, proprio come le lettere e i numeri su una tastiera.

Telefono da ispezione

Si chiama Inspection Scope ed è prodotto da Ryobi. Si tratta di uno strumento con cui ispezionare zone complicate come tubature e crepe oppure scorgere qualcosa al di là del muro senza farsi scoprire. Con una mano si tiene la lente e con l'altra il porta smartphone con l'app di controllo che riceve in tempo reale le immagini riprese dal cavetto.

Un laser nascosto

Dei laser se ne può fare un utilizzo molto più costruttivo di quello che si vede durante le partite di calcio. Può servire ad esempio per lanciare un messaggio in alfabeto Morse oppure per segnalare la propria posizione. Con iPin Laser ognuno può attaccare un piccolo dispositivo luminoso al telefono (iOS e Android) ed utilizzarlo per inviare segnalazioni o come puntatore durante una presentazione in ufficio.

Amico GPS

Pensate per rintracciare il proprio telefono persono o rubato, le app "Trova il mio iPhone" e "Android Device Manager" in realtà possono essere utilizzate anche per tenere sott'occhio gli spostamenti dei propri figli. Basta configurare sui loro telefoni un account di cui si ha la password e poi accedere alle versioni web delle piattaforme. Una spia potrebbe invece rischiare il proprio smartphone lasciandolo nella macchina o nella borsa della vittima per poi rincorrerlo tra le strade della città. Sempre che non se ne accorga e lo distrugga prima.

HTC Re

L'alleato perfetto: una fotocamera che sembra tutt'altro. HTC Re è un gadget che permette di inviare in tempo reale le immagini riprese ad uno smartphone che può trasmetterle anche live su YouTube. Indicato per chi effettua video nelle situazioni più strane può anche essere lasciato su una raccia nel tentativo di riprendere animali in via di estinzione.

Ti potrebbe piacere anche