Erick Thohir Portrait Session
Calcio

Thohir e i prestiti all'Inter: 108 milioni di euro in un anno

Nel bilancio emergono i dati dell'impegno dell'indonesiano che ha comprato da Moratti. Interessi tra l'8% e il 9,5% per oltre 4 milioni

La domanda girava nella testa dei tifosi dell'Inter (e anche dei vecchi dirigenti) da qualche mese e finalmente ha trovato risposta. Quanti soldi sta mettendo effettivamente Thohir nell'Inter e con quale formula? E' vero che presta invece di investire e con questo appesantisce i conti della società, alle prese con una difficile operazione di riequilibrio del bilancio?

La pubblicazione dell'esercizio 2014-2015 ha consentito di fare chiarezza su quanto accaduto nella passata stagione e ha confermato la notizia che aveva suscitato più di una perplessità nei mesi scorsi. La formula scelta dal magnate indonesiano per immettere capitali nelle casse dell'Inter è quella del prestito e le cifre sono fin qui elevate, con ricaduta sugli oneri finanziari pagati dal club.

Inter, bilancio a -74 milioni (ma Thohir sorride)


Da Thohir finanziamenti per 108 milioni di euro all'Inter

Alla voce debiti verso soci per finanziamenti del bilancio chiuso il 30 giugno 2015 è scritta la cifra di 108,089 milioni di euro. Una montagna di soldi che si è formata attraverso tre diversi momenti di iniziezione di denaro successivi alla prima tranche da 22,3 milioni del giugno 2014 già presente nel bilancio 2014. Thohir ha finanziato l'Inter prestando 5 milioni nello scorso mese di dicembre e 76,6 tra marzo ed aprile 2015 a tassi di interesse variabili tra l'8% e il 9,5%.

Tanto? Come parametro di riferimento si può tenere il tasso variabile composto dall'Euribor a 3 mesi con spread del 5,5% strappato a UniCredit e Goldman Sachs per la ristrutturazione del debito con rifinanziamento che il club ha regolarmente cominciato a rimborsare pagando la prima rata da un milione a luglio 2015. Oppure si può paragonare la linea di credito da 50 milioni che Exor ha aperto in favore della Juventus al tasso Euribor 1 mese maggiorato di uno spread del 2%.

Nel bilancio dell'Inter sono registrati anche oneri finanziari a debito per 4,196 milioni di euro alla voce 'debiti verso controllanti' che fanno riferimento proprio agli interessi sui prestiti del socio di maggioranza. Nel 2014-2015, insomma, la formula di Thohir è costata oltre 4 milioni all'Inter.

Tutti i debiti verso Thohir hanno scadenza fissata al massimo al 29 maggio 2020. Il magnate indonesiano, invece, ha l'obbligo di garantire la continuità aziendale della società almeno fino al novembre 2016, terzo anno dall'acquisizione del pacchetto del 70% delle azioni.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti