Non ha dubbi Michelle Hunziker: un altro figlio (maschio o femmina che sia) ci sarà. Lo vuole lei, lo vuole suo marito Tomaso, anche se un po' meno lo vuole la cagnolina Lilli che, a fatica, riesce a barcamenarsi tra due bimbe piccole, Sole e Celeste, cercando un po' di pace tra culle, pappe e pannolini.

Però Michelle è felice. Glielo si legge negli occhi mentre tiene saldo il timone di Striscia la Notizia e parla della sua vita privata senza divismi o senza bisogno di tutelare eccessivamente la propria privacy.

"Tomaso non vede l'ora di fabbricare una nuova creatura - ha raccontato la conduttrice -  Che sia maschio o femmina non importa, per lui basta che facciamo un altro bambino".

E poi scherzando ha spiegato: "Una sera torno a casa da una cena, vado a prendere la pillola anticoncezionale e al suo posto trovo una Zigulì. Per fortuna è più grande della pillola".

Insomma il desiderio di paternità di Trussardi è innegabile e Michelle ha tutte le intenzioni di assecondarlo anche se non subito.

Ci sono Sole e Celeste che sono troppo piccole e, poi, appunto, c'è Lilli che rischia la crisi isterica all'arrivo di un nuovo bebè. "Un altro figlio ci sarà - ha chiosato la Hunziker - Ma voglio che Celeste compia almeno due anni, due anni e mezzo. C'è anche Sole. Ho voglia di godermi le mie due bambine che sono ancora piccole. Poi c'è la mia cagnolina Lilli che si suicida se ne faccio un altro. Ha dovuto elaborare la nascita di Sole, poi quella di Celeste, e ora è lì che fa la guardia alle due culle. Con un'altra come fa?.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti