sospetto terrorista ucciso parigi orly
Esteri

Parigi Orly: sospetto terrorista ucciso in aeroporto

Aveva forzato un posto di blocco nella capitale poi nello scalo ha rubato un mitra a una soldatessa prima di essere abbattuto

Grande tensione a Parigi: torna la paura del terrorismo.
Stamattina un uomo ha prima forzato verso le 7 un posto di blocco a nord della capitale, sparando contro un poliziotto, e poi, verso le 8.30, ha tentato di rubare un mitra a una soldatessa all'aeroporto di Orly prima di essere ucciso.

L'assalitore era di nazionalità francese, di 39 anni, pregiudicato per traffico di stupefacenti.

Si chiamava Zied B., secondo informazioni di Le Parisien, ed era un delinquente comune che - oltre ai precedenti giudiziari per traffico di stupefacenti - era stato oggetto di "44 segnalazioni" al casellario giudiziale. Trentanove anni, Zied B. era stato in libertà condizionata per rapina a mano armata. Non era invece schedato come "S", i delinquenti a particolare rischio di radicalizzazione islamica. Nel 2015 era stato oggetto di una perquisizione per fatti di furto e ricettazione.

Tutto e' avvenuto nel giro di poche ore: in base a una prima ricostruzione, un uomo e' stato fermato stamane intorno alle 7 a un posto di blocco a Stains, nella banlieue nord di Parigi.

L'uomo ha forzato i controlli e ha sparato contro un poliziotto. Ha quindi rubato l'auto a una donna dopo averla minacciata e si e' diretto all'aeroporto di Orly.

Allo scalo, ha tentato di rubare il mitra a una soldatessa che ha fatto resistenza. L'ha quindi gettata a terra e a quel punto altri due colleghi gli hanno sparato uccidendolo. Lo scalo, dove in quel momento transitavano 3mila passeggeri in attesa di imbarcarsi, e' stato subito evacuato mentre l'unita' antiterrorismo setacciava la zona alla ricerca di esplosivi. Nessun altra persona e' rimasta ferita nella sparatoria.

I voli sono stati deviati all'aeroporto di Charles de Gaulle. Su entrambi gli episodi indaga la Procura dell'antiterrorismo.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti