Gabriele Antonucci

-

Ieri notte è stato Red Ronnie, subito dopo la vittoria del Festival da parte de Il Volo, attraverso il suo seguitissimo profilo Twitter, ad accendere la miccia delle polemiche: che fine hanno fatto i tanti voti per Nek che non sono stati conteggiati dal sistema automatico?

Che ci fosse qualcosa che non andava ce ne siamo accorti in diretta dopo che, giunti alla nona posizione di Nek (sottolineata da fischi e dai boati del Teatro Ariston), Conti ha fermato la lettura della classifica, affermando che c'era qualcosa che non stava funzionando nella maniera corretta.

Momenti di imbarazzo, in cui il conduttore ha intrattenuto nervosamente il pubblico in attesa di lumi sulla classifica definitiva, che è arrivata su un foglietto di carta, come negli anni Cinquanta.

Molti telespettatori hanno lamentato sui social network la mancata accettazione del loro voto, espresso attraverso smartphone, tablet o pc, mentre la gara era ancora aperta. Sullo schermo appariva il seguente messaggio: "Voto non accettato per votazione chiusa. Puoi votare a sessione aperta".

La storia non si fa nè con i ma nè con i se,ma chissà se la classifica finale del Festival, con quei voti mancanti, poteva essere diversa. 

Lo Sting di Sassuolo aveva messo d'accordo sia il pubblico che la  critica con la sua contagiosa Fatti avanti amore, riuscito mix di pop-rock e dance che ricorda le sonorità degli ultimi Coldplay o degli U2 più elettronici.

Nek si può consolare con il secondo posto, con il Premio Sala Stampa "Lucio Dalla", con quello per il Miglior Arrangiamento assegnato dall'Orchestra di Sanremo e, ancora più importante, con il primo posto dei download e dei passaggi radiofonici.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Sanremo 2015, serata finale - Live blog

Vincono i tre tenori de Il Volo. Secondo Nek, terza Malika Ayane.

Sanremo 2015: trionfa Il Volo - Le pagelle della finale

Vince "Grande amore", Nek al secondo posto con "Fatti avanti amore", terza Malika Ayane con "Adesso e qui"

Sanremo 2015, KuTso: "La finale è già una vittoria"

Parla Matteo Gabbianelli, frontman dell'imprevedibile band romana che è arrivata a un passo dalla vittoria nelle Nuove Proposte

Commenti