Lanzarote, Oslo, Milano, New York,  San Francisco, Las Vegas, Gerona. Stefano Degli Esposti è un fotografo che viaggia molto. E talvolta scrive racconti di viaggio, corredati dalle sue fotografie.

Fotografie che sono puzzle, "pattern" di diverse città che - agglomerati assieme - assumono l'aspetto di geometrie astratte e intersecazioni modulari, uniti fino a formare dei veri e propri tessuti architettonici.

Il punto di partenza è l'osservazione del dato reale, che Stefano Degli Esposti trasporta in una "meta-realtà" fatta di dettagli, geometrie, acciaio, linee, punti di vista diversificati, angolature scelte, catturati dall'alto o dal basso. Con gli stessi colori delle città che sceglie di rappresentare, le tinte calde della spagna o i toni flou delle metropoli americane

Citypattern (tessuti urbani di diverse metropoli) - Fantascape (paesaggi aerei di un deserto Spagnolo) - Watergames (acquerelli di Girona) - Harpatecture (reportage di architettura a Reykjavik) - Salt patchwork (collage da un reportage in una salina di Lanzarote), le sezioni del suo interessante portfolio

© Riproduzione Riservata

Commenti