'Il rapporto di Brodeck. 2. L'indicibile' di Manu Larcenet
Fumetti

'Il rapporto di Brodeck. 2. L'indicibile' di Manu Larcenet

Le terribili sfumature della viltà

"L'indicibile" è il secondo e ultimo volume del romanzo a fumetti "Il rapporto di Brodeck" del francese Manu Larcenet, pubblicato in Italia da Coconino Press, e basato sul romanzo di Philippe Claudel (qui la recensione del primo volume).

In un paesino sperso tra le montagne, qualche anno dopo la fine di una grande guerra, gli abitanti hanno ucciso un uomo, uno straniero. A Brodeck, la guardia forestale che li coglie quasi sul fatto, viene assegnato il compito di stilare un rapporto che giustifichi l'accaduto.
Quello che fa da voce narrante è il racconto che l'uomo redige, parallelamente e in segreto, con l'intento di esporre i fatti invece che coprirli.

1160152

In questo secondo volume viene ricostruito l'arrivo nel villaggio del forestiero e, prima di lui, dei militari durante la guerra.
Il nuovo arrivato è strano in un modo che mette i paesani profondamente a disagio. È uno studioso, un artista, ovvero qualcuno al di fuori delle logiche a loro note. Ha un sorriso bonario, è generoso, parla poco e osserva molto. È incomprensibile, e il timore che sia lì a giudicarli rende la sua presenza intollerabile.
Al contrario, il comportamento brutale dei soldati durante la guerra viene compreso e, in cambio un po' di protezione e di potere, abbracciato dai paesani. Chi è ai margini della comunità viene sacrificato in nome di questo accordo, come Brodeck che viene segnalato per la deportazione, e chi si oppone alla violenza viene punito, come sua moglie Emélia.

1160146

"Il rapporto di Brodeck" è un'opera in cui non si parla di giustizia né eroismo ma piuttosto delle varie sfumature di codardia, dal lasciarsi umiliare per sopravvivere alla viltà di vendere la vita di un altro essere umano in cerca di favore, a quella di nascondersi in una folla violenta.
All'interno di un più ampio discorso sulla paura dell'altro da sé e sulla violenza che questa può scatenare, Larcenet indaga anche l'effetto dell'arte e della cultura in un ambito in cui non hanno un ruolo o un valore sociale, in cui vengono quindi guardati con diffidenza.

1160153

Larcenet dedica a quest'opera il suo tratto più realistico, meno caricaturale, seppur modulato in base al soggetto. Gli umani sono definiti da pennellate nette e spesse; hanno volti duri, che emergono dal buio delle loro case opprimenti o che si stagliano nel sole o contro la neve. Alla natura, agli ambienti, ai manufatti sono dedicati segni sottili e texture che li ammorbidiscono e al tempo stesso li allontanano dal lettore.
L'autore inserisce anche elementi disegnati in un modo drasticamente diverso, come già visto in "Blast" (recensioni), come i volti mostruosi dei soldati e sopratutto i dipinti e i tesori dello straniero.

1160151

"Il rapporto di Brodeck. 2. L'indicibile" di Manu Larcenet è un volume brossurato di 168 pagine in bianco e nero di grande formato con cofanetto. È pubblicato da Coconino Press che lo propone a 22 Euro.

Si ringrazia Nicola D'Agostino per la collaborazione nella realizzazione dell'articolo.

 
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti