John G. Avildsen
Cinema

È morto John G. Avildsen, regista di Rocky e Karate Kid

Aveva 81 anni. Ha raggiunto la fama grazie alle due fortunate saghe sportive. Per il film sul pugile interpretato da Sylvester Stallone vinse l'Oscar

È morto il regista statunitense John G. Avildsen, premio Oscar come miglior regista per Rocky (1976) e autore anche di Per vincere domani - The Karate Kid (1984). Aveva 81 anni ed era malato di cancro.

Nato nel 1935 a Oak Park (Illinois), Avildsen aveva raggiunto la fama nel 1976 grazie alla regia di Rocky, film scritto da Sylvester Stallone, con Sly nei panni del celebre pugile di umili origini che si trova a poter lottare per il titolo di campione di pesi massimi. Era tornato nella saga sul pugile nel 1990 con la regia di Rocky V.

Ha messo la sua firma anche su un'altra fortunata saga sportiva, quella di Karate Kid, questa volta ambientata nel mondo delle arti marziali. In Per vincere domani - The Karate Kid un anziano maestro di karate di origini orientali fa da guida a un ragazzo americano interpretato da Ralph Macchio. Il film ha avuto tre sequel: il primo, Karate Kid II - La storia continua... (1986), e il secondo, Karate Kid III - La sfida finale (1989), sono stati diretti sempre da Avildsen.

Tra gli ultimi suoi film Fino all'inferno (1999) e Dancing Into the Future (2006).


Nel ricordarlo, Sylvester Stallone dice di Alvildsen: "Mi ha cambiato la vita. Sarò sempre in debito con lui".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti