Nel loro nuovo album i VERIVERY affrontano le ansie quotidiane catapultandosi negli «Hunger Games»

Vi ricordate di "Ring Ring Ring"? L'affascinante canzone di debutto del boy group VERIVERY della Jellyfish Entertainment è ancora ben impressa nelle nostre menti. Dopo aver raggiunto la vetta della classifica di Billboard lo scorso anno con la loro canzone "G.B.T.B.", il settetto - composto dai membri Dongheon, Hoyoung, Minchan, Gyehyeon, Yeonho, Yongseung e Kangmin - è tornato con un nuovo album che questa volta segue un concetto più distopico. Il loro viaggio in questo mondo è iniziato all'inizio di quest'anno con la pubblicazioni di "SERIES 'O'". Un'estetica più dark, un suono decisamente più maturo, una narrazione complessa, e ora un nuovo mini-album, "SERIES 'O' [ROUND 2 : HOLE]" che non potete non ascoltare.

Panorama.it ne ha parlato in esclusiva con VERIVERY.


Iniziamo a parlare del nuovo capitolo di SERIES 'O' , HOLE. Questo album è molto diverso dal precedente, HALL. Potete raccontarci qualcosa di più?

«Il nostro sesto mini-album si chiama SERIES 'O' [ROUND 2: HOLE]. Nel nostro ultimo album, SERIES 'O' [ROUND 1: HALL], siamo andati ad una festa a cui siamo stati invitati da qualcuno che non conoscevamo, e la nostra esistenza si era offuscata dall'apparizione di qualcuno che non volevamo affrontare, così ci siamo trovati improvvisamente immersi e inghiottiti nell'oscurità. Questo nuovo album vuole mostrare due significati derivati dall'"essere immersi". Ascoltando il nostro album potrete conoscere la storia dei VERIVERY, ognuno di noi è intrappolato in una stanza e l'ascoltatere osserva come un osservatore onnisciente".

Quindi vi abbiamo lasciati invitati a una festa da una persona sconosciuta; ora state giocando agli "Hunger Games" per sopravvivere. Un concetto a tratti spaventoso; come siete arrivati a scegliere questa trama horror?

«La nostra più grande intenzione era quella di raccontare l'universo dei VERIVERY. Inoltre, volevamo mostrare le nostre diverse trame e i concetti personali e unici. Speriamo che prestiate attenzione alla narrazione perché continua la storia precedente iniziata con il nostro primo SERIES 'O'. Inoltre, poiché l'oscurità interna è una parte di noi stessi, volevamo accettarla e inviare il messaggio di vivere per un domani più luminoso».

Cinque mesi fa, in HALL, avete scoperto il vostro lato oscuro; ora, in HOLE, ne siete stati inghiottiti. Quali sono le vostre battaglie quotidiane?

«[Dongheon] Nella mia vita quotidiana, sembra che io abbia le maggiori difficoltà con me stesso. Per esempio, oggi, la cosa più difficile per me è controllare la mia dieta. Da una parte vorrei riposare e rinunciare, dall'altra devo confrontarmi con me stesso.
[Hoyoung] Sembra che io stia vivendo un momento difficile dal punto di vista fisico. Sto migliorando la mia resistenza esercitandomi duramente, ma se ballo molto, mi sento stanco velocemente.
[Minchan] Non è un grosso problema, ma personalmente sono sensibile ai suoni, quindi tendo ad avere qualche problema quando sento i rumori.
[Gyehyun] Spesso devo rifare il bucato perché ho dimenticato di appenderlo ad asciugare dopo il lavaggio, quindi a volte faccio fatica a causa della mia poca memoria.
[Yeonho] Ho una personalità molto positiva, quindi non credo che ci siano grandi difficoltà nella mia vita quotidiana.
[Yongseung] A volte, quando sono solo mi lascio andare in pensieri profondi che a volte diventano negativi. Ogni volta che succede, parlo con i membri o vado a fare una passeggiata ascoltando la musica.
[Kangmin] Ho sempre un sacco di pensieri. Cerco di non farmi prendere troppo da questi pensieri, ma sembra che io abbia qualche problema quando le cose non vanno per il verso giusto».

Mi piacerebbe saperne di più su questo album. Mi sembra che voi stiate cercando di trasmettere un potente messaggio legato anche alla salute mentale. TRIGGER, la vostra title track, è una canzone che contiene un messaggio forte. È come se voi steste fuggendo dall'ansia e al tempo stesso cercando di aiutare le persone che ne soffrono...

«Sì, è così! Come VERIVERY inseriamo sempre dei buoni messaggi nelle nostre canzoni. Mostrandoci costantemente in lotta con la nostra oscurità interiore, e speriamo che le persone possano riconoscere l'esistenza dell'oscurità che c'è in tutti noi, e che con saggezza possano superarla».

Voi scrivete, componete, dirigete i vostri video e lavorate anche alle coreografie. Producete anche i vostri video musicali e prendete parte a tutto il processo di creazione dell'album. So che siete giovane ma... Dove trovate l'energia per fare tutto questo da soli?

«La più grande energia e ispirazione sono i nostri fan, 'VERRER'! Pensiamo molto a che tipo di musica e immagine vogliamo mostrare ai nostri fan. Vogliamo ripagarli per quanto ci amano e ci sostengono! Inoltre, la più grande forza trainante sembra essere il desiderio di mostrare al massimo i nostri colori e i nostri sogni».

Avete debuttato due anni fa e nel frattempo sono successe molte cose. E artisticamente siete cresciuti molto. Quali sono le principali differenze tra i VERIVERY debuttanti e il gruppo di adesso?

«L'esperienza. All'inizio, durante il nostro debutto, eravamo molto nervosi e abbiamo perso molta compostezza. Tuttavia, abbiamo imparato e realizzato molte cose mentre sperimentavamo molte fasi e comunicavamo direttamente con i fan. Inoltre, all'inizio del nostro debutto, eravamo più infantili e fresh, ma in questo periodo, sembriamo essere maturati e cresciuti ancora di più con un concetto forte e profondo».

Nel vostro nuovo album, ci sono alcune canzoni che personalmente ho amato. Sto parlando di "Heart Attack" e "Underdog". Puoi dirci di più su queste canzoni?

«La seconda traccia, "Underdog", è una canzone di genere pop con un ritmo funky e un caratteristico suono synth. La quarta traccia, "Heart Attack", è una canzone rinfrescante e potente con un intenso kick bass».

Prom è una canzone molto energica. Come vi è venuta in mente questa traccia?

«[Dongheon/Gyehyun/Yeonho/Yongseung] Abbiamo pensato che è sempre più difficile per le persone riunirsi in questi giorni. Così, abbiamo discusso con i membri di come sarebbe stato cantare la nostalgia di quei giorni in cui le persone si riunivano vivacemente, chiacchierando, ridendo e facendo una festa, e siamo arrivati al tema di 'Prom Party'. Tutti stanno attraversando un periodo molto frustrante e difficile in questi giorni, e volevamo attenuire questa delusione. Inoltre, volevamo dare la sensazione di goderci una festa con la musica».

Se ognuno di voi dovesse definirsi, in questo momento, con due aggettivi e una canzone (qualsiasi genere, qualsiasi artista), cosa scegliereste?

«[Dongheon] Intensamente sexy e adorabile / VERIVERY's 'TRIGGER'
[Hoyoung] Cool and kind / 'Gold (Feat. Dean)' by offonoff
[Minchan] Colorato ed emotivo / Jeremy Zucker's 'Comethru'
[Gyehyun] Brillante e luminoso / VERIVERY's 'Flower'
[Yeonho] Piena di passione e confortante / D.O's 'Rose'
[Yongseung] Paziente e calmo / 'Make Me Smile' by Sam Ock
[Kangmin] Impegnato ma che lavora sodo / VERIVERY's 'TRIGGER'»

Ti potrebbe piacere anche

I più letti