Tre ventilatori portatili (e innovativi) per combattere il caldo
iStock
Tre ventilatori portatili (e innovativi) per combattere il caldo
Apertura sito

Tre ventilatori portatili (e innovativi) per combattere il caldo

Da indossare attorno al collo, al polso o da nascondere nella tshirt. Le soluzioni più innovative da tutto il mondo.

Quello appena trascorso è stato definito il weekend «più caldo dell’anno» con picchi di 42 gradi. Non è quindi un caso che le ricerche di ventilatori portatili siano cresciute esponenzialmente nelle ultime settimane. Da utilizzare sotto l’ombrellone, durante una passeggiata o davanti al computer, questo piccolo strumento risulta decisamente efficace e il mercato offre decine di modelli diversi: elettrici, usb e a batteria.

La caratteristica più apprezzabile di un ventilatore portatile è sicuramente la sua praticità. Leggero e pratico da portare in giro, può essere utilizzato in qualsiasi momento senza bisogno di particolare manutenzione e con un consumo energetico basso. Carl Prouty, esperto tech, ha spiegato ai microfoni della Nbc come questo prodotto «sia disponibile in una varietà di stili per adattarsi a ogni situazione, che tu sia in giro, a casa o in ufficio». Secondo Ward Scharaeder, protagonista della serie televisiva Bargain Mansions (su Amazon Prime), «i ventilatori sono uno dei pochi strumenti che rendono la vita più semplice: economicamente e istantaneamente».

Negli ultimi anni sembra poi che il mercato dei ventilatori si stia sbizzarrendo con soluzioni decisamente creative. Una delle novità dell’estate è il ventilatore portatile da mettere al collo. Prodotto da BroElec, questo accessorio presenta due piccole ventole posizionate agli estremi di un filo da portare attorno al collo. Il ventilatore si ricarica attraverso un cavo usb e può funzionare dalle 4 alle 12 ore, a seconda della potenza scelta. Lo si può acquistare comodamente su Amazon, a meno di 20 euro.

Sony ha invece lanciato un prodotto decisamente innovativo. Nel tentativo di trovare una soluzione efficace per contrastare le calde giornate estive giapponesi, l’azienda ha ideato la «Reon Pocket». Si tratta di un piccolo device in plastica, che sta nel palmo della mano e si ricarica attraverso cavo usb. Il prodotto va poi collegato al proprio smartphone attraverso Bluetooth e applicato direttamente sulla pelle grazie a un pad di silicone. «Reon Pocket» utilizza l’effetto Peltier - fenomeno per cui la corrente elettrica che scorre tra due semiconduttori produce un trasferimento di calore - per raffreddare o scaldare il nostro corpo a seconda delle necessità. Questo piccolo “ventilatore” dura 2 o 3 ore e pesa soltanto 80 grammi. Sony ha poi iniziato a vendere la «Reon Pocket undershirt», una maglietta con un taschino sulla schiena in cui poter infilare il device. Secondo il team marketing di Sony «Reon Pocket è in grado di ridurre la temperatura corporea di 13 gradi, passando da 36 a 23».

Se cercate qualcosa di più semplice Outxe ha invece creato un ventilatore da polso a tre livelli di velocità. Il prodotto è caratterizzato da dimensioni ridotte (dieci centimetri per otto per 150 grammi) e dalla sua versatilità. Il comodo cinturino permette infatti di legarlo al braccio o alla cinghia dello zaino durante una passeggiata. Sempre lo stesso brand - specializzato in prodotti hand-free - offre anche un piccolo ventilatore da indossare come una collana. La sua ventola può ruotare a 90 gradi così da offrire il massimo comfort.




Ti potrebbe piacere anche

I più letti