Lifestyle

Tommaso Ottieri, La Funzione del Nero

È un viaggio attraverso le suggestioni e la coesistenza del nero e della luce la prima personale romana dell'artista partenopeo

Curata da Marco Di Capua, la mostra si compone di una ventina di opere in cui l’artista rappresenta spazi urbani, scorci, ponti, strade, teatri e chiese di Parigi, Londra, Venezia, Madrid, Napoli e New York nel loro emergere dall’oscurità notturna attraverso le luci delle città, gli ori delle chiese e le seducenti illuminazioni dei teatri.

Nelle opere di Tommaso Ottieri, la luce è ottenuta con l’utilizzo di molti colori, soprattutto con le tonalità bruno violacee per gli scuri e giallo ocra per i chiari, mischiate a resine traslucide azzurrognole o rossastre. Mentre il nero, quello preferito dall’artista, nasce mescolando, attraverso procedimenti antichi e complessi, il nero fumo e il nero d’avorio con una lacca viola. Il risultato, di grande qualità espressiva ed emotiva, è la maestosa raffigurazione di edifici e paesaggi urbani opulenti, storici ed allo stesso tempo moderni, dipinti nei toni del rosso del blu e del giallo ocra

Tommaso Ottieri, La Funzione del Nero
8 - 30 maggio 


Galleria Russo
 - Via Alibert, 20 - Roma


Tommaso Ottieri
New York Stabat Mater, 2015, olio su tavola, cm 180x180
Ti potrebbe piacere anche

I più letti