Fabio Curto con Francesco Facchinetti e Federico Russo
Fabio Curto con Francesco Facchinetti e Federico Russo
Musica

The Voice: 5 cose da sapere su Fabio Curto

Ieri sera la finale del talent show di Rai Due ha premiato il cantante del #teamfach. Gli inizi come artista di strada e il contratto con la Universal

Il vincitore di The Voice of Italy 2015

È arrivato alle Blind Auditions di The Voice con una versione molto emozionante di Take Me To Church di Hozier. E da allora di strada ne ha fatta parecchia. Fabio Curto, ventisettenne di Acri (Cosenza), ha lasciato alle sue spalle - puntata dopo puntata - tutti i suoi "colleghi" del #teamfach, e ieri sera ha conquistato il titolo di "The Voice of Italy". 

Il suo inedito, L'ultimo esame, ha convinto giudici e pubblico, soprattutto per la sincerità contenuta al suo interno. Ecco le cinque cose che forse non sapete su Fabio...

1. Polistrumentista

Fabio Curto è originario di Acri (Cosenza) ma da ormai otto anni abita a Bologna, dove si è laureato in Scienze Politiche e dove - soprattutto - ha potuto portare avanti il suo amore per la musica. Fabio ha un background musicale di gran rispetto e suona diversi strumenti. Da 10 anni suona la chitarra, da 2 anni la batteria, da 10 anni l'armonica, da 6 il pianoforte, da 4 il violino e da 3 il basso. Come riporta la sua biografia ufficiale sul sito di The Voice, ha iniziato ad interessarsi al canto a 12 anni ascoltando i Deep Purple. 

2. Artista di strada

Dopo essersi laureato in Scienze Politiche a Bologna, Fabio decide di intraprendere un viaggio nell'est Europa (prende treni su treni tra Ungheria, Romania e Serbia), dove conosce una musica che lo affascina e dove in particolare percepisce che non può vivere senza la bellezza di suoni e parole. Così, rientrato a Bologna, inizia a suonare per le strade (e tra i portici del capoluogo emiliano) dove entra a contatto con tantissime persone che apprezzano sempre di più la sua particolare arte.

3. L'arrivo a The Voice con "Take Me To Church"

La canzone con cui Fabio Curto decide di presentarsi al pubblico di RaiDue, durante le Blind Auditions di The Voice, è Take Me To Church di Hozier, un brano che contiene un'ottima sintesi tra la potenza delle parole e lo struggimento del suono. Tutti i giudici si lasciano convincere dalla potenza vocale del cantante e i primi coach a spingere il bottone sono i due Facchinetti: sarà questo il motivo per cui Curto deciderà di entrare nel loro team, affidandosi alla loro credibilità ed esperienza. 

4. L'inedito "L'ultimo esame"

Durante le Semifinali di The Voice, i talenti hanno presentato un loro inedito (già su iTunes). Il brano che presenta Fabio Curto si chiama L'ultimo esame, prodotto insieme a L'aura e ai musicisti Emiliano Bassi e Simone Bortolotti. Dopo aver ascoltato l'inedito Roby Facchinetti ha affermato: "Fabio ha avuto l'umità di mettersi completamente a nudo in questo brano". E in effetti i tanti gruppi di supporto nati in queste ultime settimane per Fabio confermano la creazione di un pubblico sempre più affezionato alla sua semplicità e onestà.

5. La vittoria

Gli ultimi minuti della terza edizione di The Voice vedono sfidarsi Roberta Carrese del #teampelù e Fabio Curto del #teamfach. La decisione è affidata totalmente al televoto da casa: Fabio Curto è "The Voice of Italy 2015". Al termine della puntata, Fabio ha dichiarato: "Molte persone non hanno fatto quello che volevano nella propria vita perché non hanno avuto il coraggio di rischiare. Se non molli, invece, ogni tanto può succedere un miracolo come quello che è successo proprio questa sera a me". 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti