Tesla Model 3
Tesla
Tesla Model 3
Tecnologia

Model 3, ecco la prima Tesla che non costa come una Tesla

Elettrica, veloce e raffinata, come nella tradizione della casa americana, ma a un prezzo non più proibitivo. Arriverà nel 2017

In tempi non sospetti l’abbiamo definita l’auto che rivoluzionerà il mercato, per una serie di buoni motivi che potremmo riassumere così: la Model 3 è la prima Tesla che non costa come una Tesla.

La sfida lanciata dalla società di Elon Musk è di quelle ambiziose: portare l’auto elettrica nel garage di ogni automobilista. Da "giocattolino" da ricchi ad auto del popolo, insomma, o quasi.

Intendiamoci, 35.000 dollari - tanto bisogna sborsare per avere la Model 3 nella sua versione base - non sono spiccioli, ma considerati i prezzi esorbitanti degli altri modelli del catalogo Tesla (la Model X, per dire, parte da un cartellino di 130mila dollari), ecco spiegata l’enfasi sulla neoarrivata.

Ma, prezzo a parte, quali sono i motivi che potrebbero fare di questa Model 3 il nuovo fenomeno del mercato automobilistico? Ne abbiamo individuati cinque, i più significativi [Scorri Avanti per continuare].

Il design

Tesla

Le linee della nuova Model 3 sono state disegnate da Franz Von Holzhausen, già designer della Model S e di altre vetture di successo dei gruppi General Motors, Mazda e Volkswagen. Il risultato è di grande impatto: anche il terzo capitolo dell'azienda americana cerca (e trova) il giusto equilibrio fra aggressività, raffinatezza e spazio. Elemento distintivo è senza dubbio il caratteristico profilo del tetto, costruito su un continuum ricurvo che va dal parabrezza al lunotto. Anche l'interno si ispira al disegno dei modelli di fascia superiore: al centro della plancia troneggia un gigantesco display touch screen da 15 pollici, qui orientato in orizzontale (landscape).

Le prestazioni

Stando a quanto rivelato in fase di presentazione, la nuova Tesla Model 3 passerà da 0 a 100 Km/h in circa 6 secondi, ma ci saranno versioni ancora più veloci. Prestazioni del genere collocano la nuova arrivata sullo stesso livello di alcune auto a benzina con caratteristiche sportive (come ad esempio la BMW M3). Nella dotazione di serie anche l'ormai nota funzione Autopilot per la guida assistita della vettura: un sistema di radar, sensori e telecamere è in grado di analizzare tutto ciò che si muove davanti alla vettura (fino a una distanza di circa 5 metri), intervenendo in casi di emergenza sui comandi principali (sterzo, freno, freno motore).

L’autonomia

Tesla Model 3 arriverà equipaggiata con batterie di ultima generazione in grado di garantire almeno 350 km di autonomia con una ricarica completa. Ciò consentirebbe alla nuova berlina americana di viaggiare ininterrottamente per circa 3 ore e mezza prima di essere costretta al rifornimento. Tutti modelli della serie supporteranno l'utilizzo dei cosiddetti supercharger, le stazioni per la ricarica gratuita che Tesla sta installando in tutte le città del mondo. Entro la fine dell'anno prossimo - ha spiegato il fondatore e CEO della società Elon Musk - saranno oltre 7200 le colonnine Tesla presenti sul Pianeta.

La data di commercializzazione

Per vedere la nuova Tesla Model 3 su strada bisognerà attendere circa un anno. Le consegne dei primi esemplari della vettura sono infatti previste per il 2017. Chi proprio non riesce ad aspettare, può comunque preordinarla fin d'ora a un prezzo di 1000 dollari. Ad oggi - ha sottolineato la società in fase di presentazione - sono già più di 130mila gli ordini ricevuti.

I modelli

Per riuscire a soddisfare le consegne secondo i tempi prestabiliti, Tesla si concentrerà almeno inizialmente solo sul modello base (berlina), per poi espandere la produzione con altre varianti. Al vaglio - secondo le indiscrezioni - anche una versione crossover. Tesla può permettersi di lavorare con una certa calma, visto che la concorrenza sembra al momento ancora piuttosto lontana da certi standard. Ad oggi, la principale rivale della Model 3 è la Chevrolet Bolt, una vettura elettrica dalle linee molto convenzionali che costa circa 30000 dollari al netto degli incentivi

Ti potrebbe piacere anche

I più letti