Tyrant: 5 cose da sapere sulla nuova serie di Fox
Fox
Tyrant: 5 cose da sapere sulla nuova serie di Fox
Televisione

Tyrant: 5 cose da sapere sulla nuova serie di Fox

Amori e politica alla corte di un dittatore mediorientale dei giorni nostri. Dagli stessi produttori di Homeland e dal regista di Harry Potter

Se vi è piaciuta 1992, la serie di Sky che è riuscita a mettere in scena un fuilleton sullo sfondo di Tangentopoli (con tanto di pool di Mani Pulite), allora non perdetevi Tyrant, la nuova serie in onda dal 25 maggio su Fox (canale 112 di Sky) che romanza il ritorno a casa del figlio di un dittatore mediorientale dopo vent'anni di America. Tra contraddizioni, amori e primavere (arabe). Un'iniezione di realpolitik che porta la firma di Gideon Raff, già autore di Prisoners of War, la serie israeliana da cui è tratta Homeland.

La trama

Bassam Al Fayeed (Adam Rayner, Hunted), figlio del dittatore dell’immaginario paese arabo di Abbudin, pone fine all'esilio che si era autoimposto, ritornando dopo venti anni di assenza al paese natale per partecipare al matrimonio del nipote. Bassam si trova coinvolto nei giochi di potere della sua famiglia d'origine e nella complicata situazione politica di Abbudin. Con la morte improvvisa del dittatore lo scontro con suo fratello, erede al trono amante degli eccessi e della vita sregolata, mette il protagonista davanti a un bivio. Tornare con la moglie americana alla sua pacifica esistenza o salvare il suo paese dal caos politico.

Perché guardarla

Perché il pilot della serie è stato girato da David Yates, regista di 4 titoli della saga di Harry Potter. E perché lo scenario è decisamente insolito: una corte mediorientale col suo sfarzo e le contraddizioni, invece dei soliti distretti di polizia, ospedali, Case Bianche. Anche se il rating di 54 (su 100) attribuito a Tyrant da Metacritic potrebbe scoraggiare i più esigenti.

Il cast

Oltre al seduttivo Rayner, ci sono la modella e attrice Moran Atias, vecchia conoscenza del pubblico italiano, nei panni della moglie del  fratello di Bassam (il bravo Ashraf Baroom) e Jennifer Finnigan (Crossing Jordan).

Gli autori

Di Gideon Raff abbiamo già detto. Gli altri produttori sono Howard Gordon (Homeland e 24) e Craig Wright (Dirty Sexy, Money; Six Feet Under; Brothers & Sisters), due pezzi grossi della tv americana.

Curiosità

Anche il set di Tyrant (ambientato a Tel Aviv) ha risentito dell’escalation di violenza fra Hamas e Israele, quando nell’estate scorsa la produzione americana si è vista costretta a spostare le riprese in location più tranquille in Turchia.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti