The Last Ship, la nuova serie tv con un virus letale come l'ebola
Ansa/Mediaset
The Last Ship, la nuova serie tv con un virus letale come l'ebola
Televisione

The Last Ship, la nuova serie tv con un virus letale come l'ebola

Debutta su Italia 1 il 12 settembre in prima serata. Protagonisti Rhona Mitra ed Eric Dane

"Buona parte della popolazione sta morendo o è già morta", annuncia con tono grave il presidente americano. La causa? Pandemia. È questa la parola chiave della nuova serie tv post-apocalittica The Last Ship, che purtroppo ha un triste rimando d'attualità e non può non far pensare all'epidemia d'ebola che sta mettendo in ginocchio l'Africa centro-occidentale. 

Basata sull'omonimo romanzo del 1988 di William Brinkley, ideata da Hans Steinberg e Steve Kane, la serie è stata ordinata nel maggio 2013 dall'emittente televisiva statunitense via cavo TNT e ha debuttato negli Stati Uniti nel giugno di quest'anno, con dieci episodi. Da noi arriva dal 12 settembre su Italia 1 alle 21.10, in anteprima assoluta, in prima serata ogni venerdì. E già è in programma una seconda stagione.

Una nave, un virus e la lotta per la sopravvivenza. The Last Ship parte dallo scoppio di una misteriosa e virulenta epidemia in Egitto, anche se le cause devono essere trovate al Polo Nord. La dottoressa Rachel Scott è l'unica in grado di creare un vaccino. La interpreta Rhona Mitra, ex modella britannica, la prima a dare le sembianze alla celebre Lara Croft dei videogiochi nonché la Tara Wilson della serie tv Boston Legal.

Si muove a bordo di una nave da guerra americana, il cacciatorpediniere Nathan James, guidata dal capitano Tom Chandler (Eric Dane, il "Dottor Bollore" di Grey's Anatomy). I veri scopi della sua missione non sono però resi noti all'equipaggio. Un improvviso quanto inaspettato attacco russo costringe la Scott a rivelare al capitano la reale portata del dramma.
L'equipaggio, costretto a un lungo silenzio radio, scopre così che il mondo è stato decimato da una pandemia e che su quella nave esiste forse l'unica persona al mondo in grado di salvare l'umanità.

Produttore esecutivo della serie, tra gli altri, è Michael Bay, il regista della fortuna saga cinematografica di Transformers. La Marina americana ha dato il suo benestare perché le riprese fossero fatte a bordo delle sue navi, per dar vita a un viaggio claustrofobico e quasi disperato, a bordo dell'"ultima nave". 

Ti potrebbe piacere anche

I più letti