The Killing: arriva Patti Smith
Fox
The Killing: arriva Patti Smith
Televisione

The Killing: arriva Patti Smith

Giunta alla quarta e ultima stagione, la serie tv di Fox si congeda con tre grandi ospiti: la rocker Patti Smith, Joan Allen e il regista premio Oscar Jonathan Demme

Non una ma tre guest star per celebrare degnamente il gran finale di The Killing, la serie tv di Netflix che riparte stasera in Italia su Fox. La prima, tenetevi forte, è Patti Smith: per lei gli autori hanno ritagliato il ruolo di un medico d'ospedale. Curioso cameo per una rockstar. 

E se l'attrice Joan Allen (3 nomination agli Oscar) indosserà la divisa di un colonnello, a fare il botto è il regista scelto per dirigere il sesto e ultimo episodio di The Killing: Jonathan Demme, premio Oscar per Il Silenzio degli innocenti e Philadelphia.

Cosa vedremo
I sei ultimiepisodi di The Killing, ruotano attorno a un nuovo caso che porterà i due protagonisti in un’accademia militare. I due detective dovranno indagare sul massacro della famiglia Stansbury, sullo sfondo di una Seattle cupa e piovosa.

Si è trattato, come sembrerebbe, di un omicidio-suicidio tentato da Kyle, il figlio maggiore della benestante famiglia? Una pistola mancante, l’apparente sincerità del ragazzo e i segreti in cui la famiglia sembrava affogare sembrano puntare in ben altra direzione. La questione della scomparsa di Skinner, ucciso da Sarah Linden alla fine della terza stagione è la spada di Damocle che pende costantemente sulla testa dei due detective. In quest’ultima parentesi della storia il rapporto genitoriale emerge come centrale. Linden teme di diventare come sua madre che l’ha abbandonata e Holder, che presto diventerà padre, teme di comportarsi come il suo. Forse è stato sempre questo elemento a legarli e ad avvicinarli.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti