Mia nonna la escort documentario Cielo
Ufficio Stampa
Mia nonna la escort documentario Cielo
Televisione

Mia nonna la escort, in onda su Cielo il documentario scandalo

Le protagoniste sono tre “nonnine” esuberanti e fuori da ogni schema

Metti tre "arzille" nonnine, il mestiere più antico del mondo e un regista pronto a raccontare un fenomeno inaspettato. Nasce così Mia nonna la escort, il documentario del regista Charlie Russell che svela una tendenza sempre più diffusa in Gran Bretagna, ovvero quella di uomini ventenni che decidono di pagare per avere rapporti sessuali con donne molto più mature di loro. Il film shock andrà in onda stasera alle 23 su Cielo, al canale 26 del digitale terrestre.

Le tre nonne hot

A raccontare il loro lavoro in prima persona saranno dunque tre “nonnine” davvero fuori dall'ordinario, esuberanti e oltraggiose. La prima è Beverly, 64 anni, donna finanziariamente indipendente; poi c'è la porno star 57enne Sophie e infine Shelia che, nonostante abbia compiuto 85 anni, ama ancora il sesso e confessa che "senza non saprebbe cosa fare nella vita". Ed è proprio la storia di quest'ultima, all'anagrafe Sheila Vogel-Coupe, ad aver sconvolto la Gran Bretagna: la donna ha infatti raccontato di avere circa dieci incontri a settimana e di guadagnare 250 sterline l'ora, ovvero 300 euro. 

La reazione delle famiglie

Nel suo documentario, il regista Charlie Russell indaga non solo sul "mestiere più antico del mondo" ma soprattutto sulla reazione delle famiglie delle tre protagoniste. Amici e familiari non l'hanno presa bene e il caso più drastico pare essere proprio quello di Sheila, allontanata da tutti, anche dalla nipote Katie Waissel, finalista della settima edizione di X Factor Uk nel 2010. Lei però non demorde: "Faccio la escort perché adoro il sesso. Solo pensarci mi fa sentire meglio”, ha confessato la prostituta più anziana d'Inghilterra.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti