Ansa
Televisione

La più bella del mondo: Dario Fo attacca Roberto Benigni

Sul fronte degli ascolti, la replica del monologo-evento ha vinto la serata

A qualche giorno di distanza dalla replica de La più bella del mondo, lo spettacolo-lettura sulla Costituzione di Roberto Benigni che Rai 1 ha mandato in replica in occasione della Festa della Repubblica, continuano a tenere banco le dichiarazioni polemiche di Dario Fo. Il Premio Nobel per la letteratura non ha infatti gradito l'intervista a Repubblica - pubblicata proprio alla vigilia dell'evento tv - in cui il Premio Oscar toscano ha spiegato le ragioni per cui voterà si al Referendum costituzionale del prossimo ottobre, mentre in un primo momento aveva annunciato un orientamento verso il no. 

La replica de La più bella del mondo

La replica de La più bella del mondo, in onda su Rai Uno il 2 giugno scorso, ha dunque fatto discutere. Rispetto alla versione originale, andata in onda nel 2012 e vista da 12 milioni di spettatori, Roberto Benigni ha aggiunto un'introduzione inedita nel quale l'attore ha spiegato che "la Costituzione si può cambiare", almeno nella seconda parte e senza toccarne i fondamentali. Sul piano degli ascolti la serata è stata vista da oltre 3,5 milioni di spettatori, numeri molto lontani dalla prima visione ma sufficienti per imporsi come programma più visto. 

Dario Fo attacca Roberto Benigni

"Sono rimasto sconvolto", osserva senza mezzi termini il premio Nobel intervistato dall'Huffington Post. Dario Fo, da tempo vicino al Movimento 5 Stelle, attacca il comico toscano subito dopo la replica de La più bella del mondo e spiega di non aver gradito il cambio di opinione motivato dal comico nell'intervista al quotidiano. "Non c’è dubbio che questa posizione favorisce il Governo e il potere. Sarà ripagato. Però mi stupisce terribilmente", spiega. "Io penso stia tradendo se stesso", aggiunge. Nessuna risposta per ora dal Premio Oscar toscano, mentre il pubblico sul web e il mondo della cultura si dividono a sostegno dell'uno e dell'altro. 


Scontro aperto tra Dario Fo e Roberto Benigni

Mike Nelson/AFP/Getty Images
Roberto Benigni, regista de "La vita è bella" (1997)
Ti potrebbe piacere anche

I più letti