Ansa
Televisione

Gazebo, Zoro lascia Rai 3 e trasloca a La7

Mossa di Urbano Cairo che porta la trasmissione di Diego Bianchi sulla sua rete, ora diretta da Andrea Salerno, storico autore di Gazebo

La Rai perde un altro conduttore. Dopo l'addio di Nicola Savino, che torna a Mediaset dove condurrà anche Le Iene al fianco di Ilary Blasi, a congedarsi è questa volta Diego Bianchi, in arte Zoro: dalla prossima stagione il conduttore trasloca su La7 e con lui si sposterà in blocco tutta la squadra di Gazebo, programma culto di Rai 3 che a poche settimane dalla presentazione dei palinsesti si ritrova con un importante spazio vuoto da riempire. 

LEGGI ANCHE: NICOLA SAVINO PASSA A MEDIASET 
LEGGI ANCHE: MAURIZIO CROZZA LASCIA LA7

Gazebo lascia Rai 3 per La7

"C'è un taxi in arrivo a La7...Benvenuti Zoro Makkox Missouri e tutti gli altri (Salerno e Damilano già attovagliati...)". Con queste poche parole Enrico Mentana ha confermato lo sbarco su La7 di Diego Bianchi e di tutti i suoi collaboratori: il popolare autore e conduttore di Gazebo - programma da lui stesso ideato e condotto, in onda su Rai3 dal 2013 - ha infatti raggiunto un accordo con l'emittente di Urbano Cairo.

"Con lui, ovviamente, tutta la sua 'banda', a cominciare da Marco Dambrosio in arte Makkox. Si ricompatta così un gruppo di lavoro che ha mostrato un modo nuovo di informare e divertire", annuncia in una nota l'emittente. Così la Rai 3 di Daria Bignardi perde una delle sue trasmissioni "identitarie", in cui la direttrice credeva così tanto da trasformarlo in una striscia quotidiana che dallo scorso settembre è andato in onda tutti i giorni prima di Un posto al sole. Il 28 giugno verranno presentati i nuovi palinsesti e sarà interessante vedere come la Bignardi riempirà questa fascia oraria. 

LEGGI ANCHE: FABIO FAZIO VERSO L'ADDIO ALLA RAI

La campagna acquisti di Urbano Cairo

Urbano Cairo mette a segno dunque un altro importante colpo per la sua rete: anche se Gazebo è un format di nicchia e non uno di quei programmi che mobilitano le masse televisive, sul piano dell'immagine (e su quello social) è comunque un "acquisto" importante. Dietro questa mossa c'è Andrea Salerno, che dopo una vita nella tv pubblica, dal 1° giugno è il nuovo direttore di La7. Salerno - l'ideatore di Gazebo assieme a Zoro - è uomo di prodotto ed è chiamato a portare nuova linfa alla rete, che dopo aver puntato tutto sull'informazione ora cerca di allargarsi su nuovi fronti.

È stato lui a ideare e lanciare programmi come Per un pugno di libri, L'ottavo nano, La Superstoria, Raiot e Parla con me e a La7 avrà ampli margini di manovra, benché Cairo sia notoriamente molto attento ai budget e all'analisi dei costi e dei ricavi. Stando al fanta-tv di fine stagione, se Fabio Fazio non dovesse trovare un accordo last minute con la Rai, anche lui potrebbe traslocare a La7 con tutta la squadra di Che tempo che fa. Quello sì che sarebbe un colpaccio


ANSA/MOURAD BALTI TOUATI
Urbano Cairo alla presentazione dei palinsesti di La7
Ti potrebbe piacere anche

I più letti