Ascolti 7/9: la Rai va in overdose di novità
Ascolti 7/9: la Rai va in overdose di novità
Televisione

Ascolti 7/9: la Rai va in overdose di novità

Vince la serata la fiction Il Restauratore 2

Troppe novità Rai tutte in una volta. Inevitabile che qualcuno pagasse dazio o che non ottenesse il massimo.

In una serata particolarmente affollata di proposte pubbliche fresche, è partita discretamente la seconda stagione de Il Restauratore: 3,386 milioni e il 17,29% sono un risultato non esaltante, ma c’è da considerare che ieri per avere un successo più ampio la fiction di Rai 1 avrebbe dovuto scalfire la tenuta del pubblico di fedeli de Il Segreto su Canale 5 e, soprattutto, non soffrire le prime tv delle altre due reti Rai.

Il bilancio della prima puntata è complessivamente positivo: la storia con Lando Buzzanca protagonista, rinnovata ed evoluta, non ha fatto molto meglio dei 2,9 milioni e il 15,21% della replica dell’ultima puntata della prima serie di sette giorni prima, ma ha contingentato le performance della soap del Biscione, che si è fermata a 2,664 milioni e 13,43% e, purtroppo per Viale Mazzini, anche quelle dei programmi della stessa azienda ieri al lancio.

Pechino Express 3 - Ai confini dell’Asia, con Costantino della Gherardesca si è fermato ad un soddisfacente ma non esaltante conquibus di 1,875 milioni di spettatori e il 9,57% di share, mentre è stato un po’ sotto le attese anche il risultato di Presa Diretta, con Riccardo Iacona e la sua squadra a 1,471 milioni di spettatori ed il 7,28% di share.

Tra i titoli in evidenza, in prima serata su SkyCinema 1 la pellicola Riddick ha conquistato 285 mila spettatori. Alle 14, in simulcast con Rai 1 che ha totalizzato 5,017 milioni e il 32,58% di share, l’automobilismo da Monza ha riscosso sulla pay satellitare 771 mila spettatori ed il 5,02% di share, con una permanenza del 61%. Che la crisi della F1, quella della Ferrari - con le voci sulle dimissioni del presidente Luca di Montezemolo smentite dal protagonista, ma a cui ieri sono seguite le dichiarazioni piccate dell’ad di Fca, Sergio Marchionne, scontento dei risultati sportivi di Maranello, assett chiave del brand - siano oramai fenomeni strettamente intrecciati e producano un evidente calo di appeal del prodotto tv, lo mostra il confronto con i risultati che lo stesso gran premio aveva ottenuto nel 2013: su Sky 1.042.302 spettatori ed il 6,1%; sulla Rai 7.164.000 spettatori e uno share del 41,94%.

In pratica, rispetto all’anno scorso, quando si era arrivati al 48% di share circa, nel 2014 ci si è fermati al 38% circa, dieci punti in meno. In tema calcio, su Sky le partite di Serie B in onda dalle 15 hanno raccolto 228 mila spettatori e l’1,9% di share. Quelle della Nazionali europee - dalle 20.45 in avanti - oltre 244 mila spettatori e l’1,2% di share.

Tra le native digitali free La5 con Un bacio ed una promessa ha conquistato 290 spettatori e l’1,42%%; su Iris Respiro ha conseguito 324 mila spettatori e l’1,56%; mentre su Top Crime la serie Colombo ha ottenuto 236 mila spettatori e l'1,14% di share. Su Rai Sport 1 alle 20.27 i Mondiali di Pallavolo con l’Italia impegnata con gli Usa hanno conquistato 502 mila spettatori e uno share del 2,48%.

Ti potrebbe piacere anche
ARTICOLI PREMIUM

Sanità alla calabrese

True

I più letti