Musica

Springsteen: niente show in North Carolina per la legge anti LGBT

Il Boss ha deciso di cancellare il concerto per protesta contro una norma discriminatoria

"Contesto chi vuole cancellare i progressi fatti nel riconoscimento dei diritti. In questo momento, ci sono molti gruppi, imprese ed individui in North Carolina che stanno lavorando per contrastare e superare questi sviluppi negativi. Siamo vicini ai combattenti per la libertà".

Così Bruce Springsteen sulla sua pagina Facebook ha spiegato la scelta di cancellare il concerto in North Carolina, a Greensboro, in programma il 10 aprile.

Il motivo è una legge molto controversa, denominata“HB2”: oltre a rendere nulle diverse misure locali anti discriminatorie per proteggere gay e transgender, tra cui la possibilità per i membri della comunità Lgbt di recarsi in giudizio per la difesa dei diritti sul posto di lavoro, stabilisce che le persone debbano utilizzare i bagni pubblici corrispondenti all'identità sessuale registrata sui certificati di nascita, vietando di fatto a bisessuali e transgender di poter avere libero accesso ai bagni pubblici. 

"Ci sono cose più importanti di un concerto rock, e la lotta contro i pregiudizi e l’intolleranza è uno di questi. Questo è il modo più duro che ho per fare sentire la mia voce contro chi preferisce farci regredire anziché andare avanti", ha detto il rocker.

(Getty Images)
Bruce Springsteen
Ti potrebbe piacere anche

I più letti