NFL: le cheerleaders in rivolta
NFL: le cheerleaders in rivolta
Sport

NFL: le cheerleaders in rivolta

Pagate 2 dollari l'ora, le ragazze pon-pon del football americano hanno dato origine a una class-action. Ecco le protagoniste della protesta

Scoppia la protesta tra le cheerleaders del campionato di football americano NFL, dopo che Manouchcar Pierre-Val, ragazza pon-pon deei Tampa Bay Buccaneers, ha fatto causa alla società per ottenere gli arretrati. Ne è nata una class action da parte di numerose ragazze che denunciano allenamenti durissimi e critiche severe se non sono in perfetta forma, per la modica paga di meno di 2 dollari lal'ora, sotto al salario minino previsto negli Usa (pari a 7,25 dollari all'ora).

Una volta diventate cheerleaders, le ragazze che si esibiscono prima, durante e dopo le partite devono mantenersi in forma perfetta. Alcune di loro hanno parlato di allenamenti "massacranti" per avere un fisico mozzafiato.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti