Sport

La storia di Puggioni, il portiere tifoso che esordirà nel derby di Genova

Genovese e sampdoriano, è cresciuto da ultras in gradinata e sabato sarà titolare nella partita più importante

Sabato sera si giocherà il 113° derby della Lanterna, l'appuntamento sportivo più atteso di Genova. Nella Sampdoria di Giampaolo non ci sarà però il portiere titolare Emiliano Viviano, reduce da un'infrazione allo scafoide e costretto a dare forfait. Al suo posto esordirà così Christian Puggioni, 35 anni, genovese e tifoso sampdoriano. Una storia di calcio da pelle d'oca, un sogno che si realizza dopo una carriera di buon livello tra Lega Pro, serie B e serie A con quattro anni a Verona sponda Chievo.

Nell'estate 2015 Puggioni aveva realizzato il suo sogno, arrivare alla Sampdoria, la squadra che ha sempre tifato fin da bambino e che seguiva anche quando era fuori rosa a Verona. La scelta della società di affidargli il ruolo di vice Viviano va letta proprio in questo senso, un pezzo di gradinata Sud in campo, un giocatore capace di rifiutare l'ingaggio al Genoa per amore e di trasmettere al gruppo il senso d'appartenenza.

1004884

A lui la Sud dedicò uno striscione emblematico, "Onore a chi rispetta il suo primo amore, Puggioni uno di noi!", che campeggia sulla pagina Facebook ufficiale del giocatore. Sarà difficile non far tremare le gambe, soprattutto considerando che Puggioni non vede il campo in gare ufficiali dai tempi di Verona. Una carriera in una partita, un'opportunità che capita una volta sola: sarà sogno o incubo? 

Getty Images
Christian Puggioni festeggia con il medico Amedeo Baldari dopo la vittoria nel derby del gennaio 2016.
Ti potrebbe piacere anche

I più letti