copa_america
MLADEN ANTONOV/AFP/Getty Images
copa_america
Sport

Copa America 2016: la guida a tutte le squadre

Girone per girone, le rose complete delle 16 nazionali in campo nell'edizione del Centenario

16 squadre, quattro gironi di qualificazione

Trasmessa da Sky, dal 3 al 26 giugno (clicca qui per il calendario completo) si disputerà negli Stati Uniti la Copa America del Centenario. In campo 16 formazioni, suddivise così in quattro gironi di qualificazione, con le prime due ammesse ai quarti di finale...

Girone A: Colombia, Costa Rica, Paraguay, Stati Uniti.

Girone B: Brasile, Ecuador, Haiti, Perù.

Girone C: Giamaica, Messico, Uruguay, Venezuela.

Girone D: Argentina, Bolivia, Cile, Panama.

Gruppo A: Colombia

colombia_bacca EPA/CHRISTIAN ESCOBAR MORA

La rosa 

Portieri: Cristian Bonilla (Atlético Nacional, COL), David Ospina (Arsenal, ENG), Róbinson Zapata (Santa Fe, COL).

Difensori: Felipe Aguilar (Atlético Nacional, COL), Santiago Arias (PSV, NED), Farid Díaz (Atlético Nacional, COL), Frank Fabra (Boca Juniors, ARG), Stefan Medina (Pachuca, MEX), Jeison Murillo (Inter Milan, ITA), Oscar Murillo (Pachuca, MEX), Cristián Zapata (AC Milan, ITA).

Centrocampisti: Edwin Cardona (Monterrey, MEX), Guillermo Celis (Junior, COL), Juan Cuadrado (Juventus, ITA), Sebastián Pérez (Atlético Nacional, COL), Andrés Felipe Roa (Deportivo Cali, COL), James Rodríguez (Real Madrid, ESP), Carlos Sánchez (Aston Villa, ENG), Daniel Torres (Independiente Medellín, COL).

Attaccanti: Carlos Bacca (AC Milan, ITA), Roger Martínez (Racing Club, ARG), Marlos Moreno (Atlético Nacional, COL), Dayro Moreno (Club Tijuana, MEX).

Le stelle: David Ospina, Juan Cuadrado, James Rodriguez, Carlos Bacca (nella foto).

La possibile sorpresa: Marlos Moreno.

L'obiettivo: la squadra è composta da giocatori di assoluto valore che militano nelle migliori formazioni d’Europa. Il girone dovrebbe essere una formalità, poi la Colombia può anche puntare alla conquista del trofeo.

Così in passato: il miglior risultato è stata la vittoria della Copa nel 2001, quando i "cafeteros" si imposero tra le mura amiche superando di misura il Messico, con un gol "dell’interista" Ivan Cordoba. Nell'edizione 2015 la Colombia è stata eliminata nei quarti di finale ai calci di rigore contro l’Argentina.

Gruppo A: Costa Rica

costa_rica_navas EPA/CHEMA MOYA

La rosa 

Portieri: Leonel Moreira (Herediano, CRC) Keylor Navas (Real Madrid, ESP), Patrick Pemberton (Alajuelense, CRC).

Difensori: Johnny Acosta (Alajuelense, CRC), Francisco Calvo (Saprissa, CRC), Oscar Duarte (Espanyol, ESP), Cristian Gamboa (West Bromwich Albion, ENG), Ronald Matarrita (New York City FC, USA), Bryan Oviedo (Everton, ENG), José Salvatierra (Alajuelense, CRC), Michael Umaña (Persepolis, IRN), Kendall Waston (Vancouver Whitecaps FC, CAN).

Centrocampisti: Randall Azofeifa (Herediano, CRC), Christian Bolaños (Vancouver Whitecaps FC, CAN), Celso Borges (Deportivo La Coruña, ESP), Esteban Granados (Herediano, CRC), Bryan Ruiz (Sporting Lisbon, POR), Yeltsin Tejeda (Évian Thonon Gaillard, FRA), Johan Venegas (Montreal Impact, CAN).

Attaccanti: Joel Campbell (Arsenal (ENG), Ariel Rodríguez (Bangkok Glass, THA), Yendrick Ruiz (Herediano, CRC), Álvaro Saborio (D.C. United, USA), Marco Ureña (Midtjylland, DEN).

Le stelle: Keylor Navas (nella foto), Joel Campbell, Bryan Ruiz.

La possibile sorpresa: Marco Ureña.

L'obiettivo: la squadra centroamericana proverà di nuovo a stupire come nel Mondiale 2014, quando si qualificò prima nel girone eliminando l’Italia e uscendo solo nei quarti, ai rigori, contro l’Olanda. 

Così in passato: prima partecipazione in assoluto alla Copa America.

Gruppo A: Paraguay

paraguay_piris EPA/José Jácome

La rosa 

Portieri: Diego Barreto (Olimpia, PAR), Antony Silva (Cerro Porteño, PAR), Justo Villar (Colo-Colo, CHI).

Difensori: Víctor Ayala (Lanús, ARG), Fabián Balbuena (Corinthians, BRA), Paulo Da Silva (Toluca, MEX), Gustavo Gómez (Lanús, ARG), Iván Piris (Udinese, ITA), Miguel Samudio (Club América, MEX), Bruno Valdez (Cerro Porteño, PAR).

Centrocampisti: Celso Ortiz (AZ Alkmaar, NED), Robert Piris Da Motta (Olimpia, PAR), Blas Riveros (Olimpia, PAR), Rodrigo Rojas (Cerro Porteño, PAR), Oscar Romero (Rácing Club, ARG).

Attaccanti: Miguel Almirón (Lanús, ARG), Edgar Benítez (Querétaro, MEX), Jorge Benítez (Cruz Azul, MEX), Derlis González (Dynamo Kiev, UKR), Juan Iturbe (Bournemouth, ENG), Darío Lezcano (Ingolstadt, GER), Antonio Sanabria (Sporting de Gijón, ESP), Nelson Valdez (Seattle Sounders FC, USA).

Le stelle: Iván Piris (nella foto), Nelson Valdez, Juan Iturbe.

La possibile sorpresa: Derlis González.

L'obiettivo: il Paraguay dovrà affrontare questa Copa America con qualche defezione di troppo in attacco. Il girone non è semplice, ma è sicuramente alla portata di Iturbe e compagni. Poi si vedrà...

Così in passato: il Paraguay ha alzato per due volte il trofeo (1953 e 1979), ma anche il secondo posto dell’edizione 2011 resta un traguardo di grande prestigio. Nell'edizione 2015, dopo un ottimo girone,è stato superato in semifinale dall’Argentina con un sonoro 6-1, chiudendo poi al quarto posto.

Gruppo A: Stati Uniti

usa_dempsey EPA/ERIK S. LESSER

La rosa 

Portieri: David Bingham (San Jose Earthquakes, USA), Brad Guzan (Aston Villa, ENG), Tim Howard (Everton, ENG).

Difensori: Kellyn Acosta (FC Dallas, USA), Matt Besler (Sporting Kansas City, USA), Steve Birnbaum (D.C. United, USA), John Brooks (Hertha Berlin, GER), Geoff Cameron (Stoke City, ENG), Timmy Chandler (Eintracht Frankfurt, GER), Michael Orozco (Club Tijuana, MEX), DeAndre Yedlin (Sunderland, ENG).

Centrocampisti: Kyle Beckerman (Real Salt Lake, USA), Alejandro Bedoya (Nantes, FRA), Michael Bradley (Toronto FC, CAN), Fabian Johnson (Borussia Mönchengladbach, GER), Jermaine Jones (Colorado Rapids, USA), Perry Kitchen (Hearts, SCO), Darlington Nagbe (Portland Timbers, USA), Graham Zusi (Sporting Kansas City, USA).

Attaccanti: Clint Dempsey (Seattle Sounders FC, USA), Christian Pulisic (Borussia Dortmund, GER), Chris Wondolowski (San Jose Earthquakes, USA), Bobby Wood (Union Berlin, GER), Gyasi Zardes (LA Galaxy, USA).

Le stelle: Michael Bradley, Clint Dempsey (a sinistra, nella foto).

La possibile sorpresa: Christian Pulisic.

L'obiettivo: nel corso degli anni gli Stati Uniti stanno migliorando esponenzialmente il proprio valore. Un allenatore con impostazione europea come Klinsmann ha sicuramente aiutato questa crescita, anche se il flop dell’ultima edizione della Gold Cup lascia ancora il segno. Per gli Usa è quindi d'obbligo passare il girone.

Così in passato: prima partecipazione in assoluto alla Copa America.

Gruppo B: Brasile

brasile_coutinho EPA/BOB PEARSON

La rosa 

Portieri: Alisson (Internacional, BRA), Diego Alves (Valencia, ESP), Ederson (Benfica, POR).

Difensori: Dani Alves (Barcelona, ESP), Rodrigo Caio (São Paulo, BRA), Fabinho (Monaco, FRA), Gil (Shandong Luneng, CHN), Filípe Luís (Atlético Madrid, ESP), Marquinhos (Paris Saint-Germain, FRA), Miranda (Inter Milan, ITA), Douglas (Atlético Mineiro, BRA).

Centrocampisti: Renato Augusto (Beijing Guoan, CHN), Casemiro (Real Madrid, ESP), Paulo Henrique Ganso (San Paolo, BRA), Philippe Coutinho (Liverpool, ENG), Elias (Corinthians, BRA), Fágner (Corinthians, BRA), Luiz Gustavo (Wolfsburg, GER), Lucas Lima (Santos, BRA), Rafinha (Barcelona, ESP), Willian (Chelsea, ENG).

Attaccanti: Hulk (Zenit St. Petersburg, RUS), Gabriel Jesus (Palmeiras, BRA), Jonas (Benfica, POR).

Le stelle: Dani Alves, Filípe Luís, Rafinha, Hulk.

La possibile sorpresa: Philippe Coutinho (a destra nella foto).

L'obiettivo: se ti chiami Brasile, l’unico e solo obiettivo in tutte le competizioni è vincere. Specie dopo la figuraccia al Modniale di casa...

Così in passato: 8 vittorie totali, le ultime due nel 2004 e 2007, prima che l’Uruguay interrompesse la striscia. Nell'edizione 2015 eliminato nei quarti ai rigori dal Paraguay.

Gruppo B: Ecuador

ecuador_montero EPA/Jose Jacome Rivera

La rosa 

Portieri: Máximo Banguera (Barcelona, ECU), Alexander Domínguez (LDU Quito, ECU), Esteban Dreer (Emelec, ECU).

Difensori: Gabriel Achilier (Emelec, ECU), Robert Arboleda (Universidad Católica, ECU), Walter Ayoví (Monterrey, MEX), Frickson Erazo (Atlético Mineiro, BRA), Arturo Mina (Independiente del Valle, ECU), Juan Carlos Paredes (Watford, ENG), Cristian Ramírez (Ferencváros, HUN).

Centrocampisti: Michael Arroyo (Club América, MEX), Fernando Gaibor (Emelec, ECU), Carlos Gruezo (FC Dallas, USA), Pedro Larrea (El Nacional, ECU), Ángel Mena (Emelec, ECU), Jefferson Montero (Swansea, WAL), Christian Noboa (Rostov, RUS), Antonio Valencia (Manchester United, ENG).

Attaccanti: Jaime Ayoví (Godoy Cruz, ARG), Miler Bolaños (Grêmio, BRA), Juan Cazares (Atlético Mineiro, BRA), Enner Valencia (West Ham United, ENG).

Le stelle: Jefferson Montero (nella foto, con la palla), Antonio Valencia, Enner Valencia.

La possibile sorpresa: Juan Cazares.

L'obiettivo: il momento è molto positivo, ma in Copa America l'Ecuador non ha mai brillato...

Così in passato: solo due quarti posti e per di più nelle due edizioni giocate in casa. Non c'era nell'edizione 2015.

Gruppo B: Haiti

haiti RODRIGO ARANGUA/AFP/Getty Images

La rosa 

Portieri: Steward Ceus (Unattached), Luis Valendi Odelus (Aigle Noir, HAI), Johny Placide (Reims, FRA).

Difensori: Jean Sony Alcénat (Voluntari, ROM), Jean Marc Alexandre (Fort Lauderdale Strikers, USA), Judelin Aveska (Atlético Uruguay, ARG), Alex Christian (Vila Real, POR), Romain Genevois (Nice, FRA), Reginal Goreux (Standard Liège, BEL), Kim Jaggy (Aarau, SUI),Jerome Mechack, Stéphane Lambese (Paris Saint-Germain, FRA).

Centrocampisti: Wilde-Donald Guerrier (Wisła Kraków, POL), Max Hilaire (Cholet, FRA), Kevin Lafrance (Chrobry Głogów, POL), James Marcelin (Carolina RailHawks, USA), Pascal Millien (Jacksonville Armada, USA), Soni Mustivar (Sporting Kansas City, USA), Sony Norde (Mohun Bagan, IND).

Attaccanti: Kervens Belfort (1461 Trabzon, TUR), Jeff Louis (Caen, FRA), Jean-Eudes Maurice (Hà Nội T&T, VIE), Duckens Nazon (Laval, FRA).

La stella: Romain Genevois.

La possibile sorpresa: Jeff Louis.

L'obiettivo: Cercare di subire il minor numero di gol possibile è l’unico traguardo che Haiti si può prefissare. Arrivata a questo evento grazie alla vittoria nei play off contro Trinidad e Tobago, le speranze di fare anche solo un punto sono ridotte al lumicino.

Così in passato: prima partecipazione alla Copa America.

Gruppo B: Perù

peru_guerrero EPA/JUAN IGNACIO MAZZONI

La rosa 

Portieri: Carlos Cáceda (Universitario, PER), Pedro Gallese (Juan Aurich, PER), Diego Penny (Sporting Cristal, PER).

Difensori: Luis Abram (Sporting Cristal, PER), Miguel Araujo (Alianza Lima, PER), Jair Céspedes (Sporting Cristal, PER), Aldo Corzo (Deportivo Municipal, PER), Christian Ramos (Juan Aurich, PER), Alberto Rodríguez (Sporting Cristal, PER), Renato Tapia (Feyenoord, NED), Miguel Trauco (Universitario, PER).

Centrocampisti: Armando Alfageme (Deportivo Municipal, PER), Adán Balbín (Universitario, PER), Cristian Benavente (Charleroi, BEL), Luiz da Silva (PSV, NED), Alejandro Hohberg (Universidad César Vallejo, PER), Andy Polo (Universitario, PER), Óscar Vilchez (Alianza Lima, PER), Yoshimar Yotún (Malmö, SWE).

Attaccanti: Christian Cueva (Toluca, MEX), Edison Flores (Universitario, PER), Paolo Guerrero (Flamengo, BRA), Raúl Ruidíaz (Universitario, PER).

Le stelle: Yoshimar Yotún, Paolo Guerrero (nella foto, a sinistra).

La possibile sorpresa: Renato Tapia.

L'obiettivo: Il girone, ad esclusione della cenerentola Haiti, non è facile. Il Perù deveallora contendere il secondo posto all’Ecuador e poi provare a stupire come nel 2015.

Così in passato: due vittori datate nel 1939 e nel 1975. Nell'edizione 2015 sorprendente terzo posto ottenuto superando il Paraguay nella finalina.

Gruppo C: Giamaica

giamaica_hector EPA/SHAWN THEW

La rosa 

Portieri: Andre Blake (Philadelphia Union, USA), Duwayne Kerr (Unattached), Ryan Thompson (St. Louis FC, USA).

Difensori: Rosario Harriott (Harbour View, JAM), Michael Hector (Reading, ENG), Kemar Lawrence (New York Red Bulls, USA), Adrian Mariappa (Crystal Palace, ENG), Wes Morgan (Leicester City, ENG), Damano Solomon (Portmore United, JAM), Jermaine Taylor (Portland Timbers, USA).

Centrocampisti: Rodolph Austin (Brondby, DEN), Michael Binns (Portmore United, JAM), Chevonne Marsh (Cavalier, JAM), Joel McAnuff (Leyton Orient, ENG), Garath McCleary (Reading, ENG), Andrew Vanzie (Humble Lions, JAM), Je-Vaughn Watson (New England Revolution, USA), Lee Williamson (Blackburn Rovers, ENG).

Attaccanti: Simon Dawkins (San Jose Earthquakes, USA), Clayton Donaldson (Birmingham City, ENG), Darren Mattocks (Portland Timbers, USA), Dever Orgill (Marieham, FIN), Allan Ottey (Montego Bay United, JAM).

Le stelle: Michael Hector (al rinvio, nella foto), Wes Morgan.

La possibile sorpresa: Rodolph Austin.

L'obiettivo: i centroamericani proveranno a non ripetere la pessima prestazione della scorsa edizione, cercando di conquistare i primi punti nelal afse finale di Copa America.

Così in passato: presente solo nell'edizione 2015, dove chiuse ultima a 0 punti nella fase a gironi.

Gruppo C: Messico

messico_hernandez ORLANDO SIERRA/AFP/Getty Images

La rosa

Portieri: Jesús Corona (Cruz Azul, MEX), Guillermo Ochoa (Málaga, ESP), Alfredo Talavera (Toluca, MEX).

Difensori: Paúl Aguilar (Club América, MEX), Néstor Araujo (Santos Laguna, MEX), Yasser Corona (Querétaro, MEX), Héctor Moreno (PSV, NED), Miguel Layún (Porto, POR), Rafael Márquez (Atlas, MEX), Diego Reyes (Real Sociedad, ESP), Jorge Torres Nilo (Tigres UANL, MEX).

Centrocampisti: Juan Aquino (Tigres UANL, MEX), Jesús Dueñas (Tigres UANL, MEX), Andrés Guardado (PSV, NED), Héctor Herrera (Porto, POR), Jesus Molina (Santos Laguna, MEX), Carlos Peña (Guadalajara, MEX), Jurgen Damm (Tigres UANL, MEX).

Attaccanti: Jesús Corona (Porto, POR), Javier Hernández (Bayer Leverkusen, GER), Raúl Jiménez (Benfica, POR), Hirving Lozano (Pachuca, MEX), Oribe Peralta (Club América, MEX).

Le stelle: Rafael Márquez, Andrés Guardado, Javier Hernández (nella foto).

La possibile sorpresa: Jesús Corona.

L'obiettivo: squadra ricca di talento, ha la qualificazione ai quarti assolutamente alla sua portata e potrebbe poi anche risultare une delle sorprese del torneo.

Così in passato: il grande traguardo venne raggiunto dai messicani nella Copa America 2001, quando dovettero arrendersi solamente in finale ai padroni di casa della Colombia. Nell'edizione 2015, invece, zero vittorie e ultimo posto nella fase a gironi.

Gruppo C: Uruguay

uruguay_cavani EPA/Javier Valdes

La rosa

Portieri: Martín Campaña (Independiente, ARG), Fernando Muslera (Galatasaray, TUR), Martín Silva (Vasco da Gama, BRA)

Difensori: Jorge Fucile (Nacional, URU), Jose Giménez (Atlético Madrid, ESP), Diego Godín, (Atlético Madrid, ESP), Alvaro Pereira (Getafe, ESP), Maximiliano Pereira (Porto, POR), Gastón Silva (Torino, ITA), Mauricio Victorino (Nacional, URU)

Centrocampisti: Arévalo Rios (Atlas, MEX), Matías Corujo (Universidad de Chile, CHI), Álvaro González (Atlas, MEX), Nicolás Lodeiro (Boca Juniors, ARG), Gastón Ramírez (Middlesbrough, ENG), Cristian Rodríguez (Independiente, ARG), Carlos Sánchez (Monterrey, MEX), Matías Vecino (Fiorentina, ITA)

Attaccanti: Edinson Cavani (Paris Saint-German, FRA), Abel Hernández (Hull City, ENG), Diego Rolán (Bordeaux, FRA), Cristhian Stuani (Middlesbrough, ENG), Luis Suárez (Barcelona, ESP)

Le stelle: Jose Giménez, Diego Godín, Edinson Cavani (nelal foto), Luis Suárez.

La possibile sorpresa: Matías Vecino.

L'obiettivo: la squadra di Tabarez ha tutte le carte in regola per arrivare fino in fondo e alzare il trofeo. La conferma delle presenza di Suarez ha infatti dato ancora maggior fiducia a un gruppo pieno zeppo di talenti che militano nelle migliori squadre europee.

Così in passato: sono 15 le vittorie dell’Uruguay nella storia della competizione. La più recente è quella del 2011, che si giocò in Argentina. Nel 2015, da campione in carica, si fermò invece ai quarti di finale contro il Cile.

Gruppo C: Venezuela

venezuela_rondon EPA/JEFFREY ARGUEDAS

La rosa 

Portieri: José Contreras (Tachira, VEN), Wuilker Faríñez (Caracas, VEN), Dani Hernández (Tenerife, ESP).

Difensori: Wilker Ángel (Tachira, VEN), Rolf Feltscher (MSV Duisburg, GER), Alexander González (Huesca, ESP), Roberto Rosales (Málaga, ESP), Jose Manuel Velazquez (Arouca, POR), Mikel Villanueva (Atlético Malagueño, ESP), Oswaldo Vizcarrondo (Nantes, FRA).

Centrocampisti: Juan Pablo Añor (Málaga, ESP), Arquímedes Figuera (La Guaira, VEN), Alejandro Guerra (Atlético Nacional, COL), Yangel Herrera (Atlético Venezuela, VEN), Rómulo Otero (Huachipato, CHI), Adalberto Peñaranda (Granada, ESP), Tomás Rincón (Genoa, ITA), Luis Manuel Seijas (Santa Fe, COL), Carlos Suárez (Carabobo, VEN).

Attaccanti: Yonathan Del Valle (Kasimpasa, TUR), Josef Martínez (Torino, ITA), Salomón Rondón (West Bromwich Albion, ENG), Christian Santos (NEC Nijmegen, NED).

Le stelle: Tomás Rincón, Salomón Rondón (nella foto).

La possibile sorpresa: Josef Martínez.

L'obiettivo: già passare il girone sarebbe un traguardo eccezionale.

Così in passato: miglior risultato il quarto posto nel 2011. Nel 2015 eliminato nella fase a gironi.

Gruppo D: Argentina

argentina_messi Ansa

La rosa

Portieri: Mariano Andújar (Estudiantes La Plata, ARG), Nahuel Guzmán (Tigres UANL, MEX), Sergio Romero (Manchester United, ENG).

Difensori: Milton Casco (River Plate, ARG), Ramiro Funes Mori (Everton, ENG), Jonathan Maidana (River Plate, ARG), Gabriel Mercado (River Plate, ARG), Nicolás Otamendi (Manchester City, ENG), Marcos Rojo (Manchester United, ENG), Facundo Roncaglia (Fiorentina, ITA), Victor Cuesta (Independiente, ARG).

Centrocampisti: Éver Banega (Sevilla, ESP), Lucas Biglia (Lazio, ITA), Augusto Fernández (Atlético Madrid, ESP), Matías Kranevitter (Atlético Madrid, ESP), Javier Mascherano (Barcelona, ESP), Javier Pastore (Paris Saint-Germain, FRA), Erik Lamela (Tottenham Hotspur, ENG), Nicolás Gaitán (Benfica, POR), Ángel Di María (Paris Saint-Germain, FRA).

Attaccanti: Sergio Agüero (Manchester City, ENG), Gonzalo Higuaín (Napoli, ITA), Ezequiel Lavezzi (Hebei China Fortune, CHN), Lionel Messi (Barcelona, ESP).

Le stelle: Éver Banega, Javier Mascherano, Ángel Di María, Sergio Agüero, Gonzalo Higuaín, Lionel Messi (nella foto).

La possibile sorpresa: Erik Lamela.

L'obiettivo: l’Argentina può schierare una delle squadre più in forma del momento con, in attacco, un Higuain da 36 reti in Campionato. Giusto per capire la forza offensiva a disposizione dell’Argentina, il Tata Martino ha lasciato a casa Dybala, Icardi e Tevez. Solo il torneo ci dirà se ha avuto ragione.

Così in passato: 14 le vittorie in Copa America, anche se l’ultima risale al 1993. Nell'edizione 2015 si è arresa in finale ai rigori ai padroni di casa del Cile.

Gruppo D: Bolivia

bolivia_campos EPA/NICOLAS AGUILERA

La rosa

Portieri: Carlos Lampe (Sport Boys, BOL), Rómel Quiñónez (Bolívar, BOL), Guillermo Viscarra (Oriente Petrolero, BOL).

Difensori: Diego Bejarano (The Strongest, BOL), Marvin Bejarano (Oriente Petrolero, BOL), Nelson Cabrera (Bolívar, BOL), Ronald Eguino (Bolívar, BOL), Luis Gutiérrez (Ironi Kiryat Shmona, ISR), Mario Saavedra (Bolívar, BOL), Edward Zenteno (Wilstermann, BOL).

Centrocampisti: Pedro Azogue (Oriente Petrolero, BOL), Jhasmani Campos (Kazma, KUW), Raúl Castro (The Strongest, BOL), Samuel Galindo (Petrolero, BOL), Alejandro Meleán (Oriente Petrolero, BOL), Fernando Saucedo (Wilstermann, BOL), Martín Smedberg-Dalence (Goteborg, SWE), Wálter Veizaga (The Strongest, BOL).

Attaccanti: Juan Carlos Arce (Bolívar, BOL), Yasmani Duk (New York Cosmos, USA), Bruno Miranda (Universidad de Chile, CHI), Rodrigo Ramallo (The Strongest, BOL).

Le stelle: Jhasmani Campos (nella foto), Juan Carlos Arce.

La possibile sorpresa: Bruno Miranda.

L'obiettivo: difficile passare il turno quando nel tuo girone hai le due finaliste della precedente edizione...

Così in passato: la Bolivia può vantare addirittura una vittoria nel lontano 1963. Nell'edizione 2015, invece, dopo un inaspettato passaggio del turno si è fermata ai quarti contro il Perù.

Gruppo D: Cile

cile_copa_america NELSON ALMEIDA/AFP/Getty Images

La rosa

Portieri: Claudio Bravo (Barcelona, ESP), Johnny Herrera (Universidad de Chile, CHI), Christopher Toselli (Universidad Católica, CHI).

Difensori: Paulo Díaz (San Lorenzo, ARG), Mauricio Isla (Marseille, FRA), Gonzalo Jara (Universidad de Chile, CHI), Gary Medel (Inter Milan, ITA), Eugenio Mena (São Paulo, BRA), Enzo Roco (Espanyol, ESP).

Centrocampisti: Charles Aránguiz (Bayer Leverkusen, GER), Jean Beausejour (Colo Colo, CHI), Marcelo Díaz (Celta de Vigo, ESP), Mark Gonzalez (Sport Recife, BRA), Pedro Pablo Hernández (Celta de Vigo, ESP), Arturo Vidal (Bayern Munich, GER), Erick Pulgar (Bologna, ITA), Francisco Silva (Chiapas, MEX), José Pedro Fuenzalida (Universidad Católica, CHI).

Attaccanti: Nicolás Castillo (Universidad Católica, CHI), Fabián Orellana (Celta de Vigo, ESP), Mauricio Pinilla (Atalanta, ITA), Edson Puch (LDU Quito, ECU), Alexis Sánchez (Arsenal, ENG), Eduardo Vargas (Hoffenheim, GER).

Le stelle: Claudio Bravo, Arturo Vidal, Alexis Sánchez.

La possibile sorpresa: Erick Pulgar.

L'obiettivo: da campione in carica, cercherà di ripetersi. E l’unica cosa che davvero potrebbe mancare a Vidal e compagni è la guida magistrale del ct Sampaoli.

Così in passato: dopo quattro secondi posti nel 1955, 1956, 1979 e 1987, il Cile ha conquistato, da padrone di casa la prima storica vittoria nell’edizione 2015 (foto).

Gruppo D: Panama

panama_baloy JASON CONNOLLY/AFP/Getty Images

La rosa

Portieri: José Calderón (Plantense, HON), Jaime Penedo (Saprissa, CRC), Alex Rodríguez (San Francisco, PAN).

Difensori: Felipe Baloy (Atlas, MEX), Harold Cummings (Alajuelense, CRC), Éric Davis (DAC 1904, SVK), Fidel Escobar (Sporting, PAN), Luis Henríquez (Tauro, PAN), Adolfo Machado (Saprissa, CRC) Roderick Miller (San Francisco, PAN).

Centrocampisti: Ricardo Buitrago (Juan Aurich, PER), Armando Cooper (Árabe Unido, PAN), Aníbal Godoy (San José Earthquakes, USA), Gabriel Gómez (Cartaginés, CRC), Amílcar Henríquez (América, COL), Valentín Pimentel (La Equidad, COL), Alberto Quintero (San José Earthquakes, USA).

Attaccanti: Abdiel Arroyo (RNK Split, CRO), Ismael Díaz (Porto, POR), Roberto Nurse (Mineros de Zacatecas, MEX), Blas Pérez (Vancouver Whitecaps, USA), Luis Tejada (Juan Aurich, PER) Gabriel Torres (Zamora, VEN).

Le stelle: Felipe Baloy (nella foto contro il Brasile), Roberto Nurse.

La possibile sorpresa: Abdiel Arroyo.

L'obiettivo: per Panama si profila un ultimo posto in solitaria. 

Così in passato: è alla sua prima partecipazione in assoluto.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti