Cavani pronto a lasciare Parigi
Getty Images.
Cavani pronto a lasciare Parigi
Sport

Cavani pronto a lasciare Parigi

L'uruguagio vuole la maglia del Real Madrid, ma ha anche già offerte da Chelsea e Manchester United. Il Psg autofinanzierebbe così gli acquisti di Pjanic e Pogba

Potrebbe concludersi dopo appena un anno l'avventura parigina di Edinson Cavani. Il bomber uruguayano si trova bene a Parigi, ma non è particolarmente soddisfatto dell'esperienza transalpina. In apparenza potrebbe sembrare un controsenso, ma l'essere inquieto dell'attaccante ha radici più profonde. La scorsa estate il sogno del centravanti di Salto era quello di indossare la storica e blasonata camiseta del Real Madrid, ma il Psg è stato l'unico club ad accondiscendere alle pretese del patron napoletano Aurelio De Laurentiis, mettendo sul piatto per la punta classe '87 tutti i 63 milioni di euro della clausola rescissoria.

La formazione madrilena potrebbe comunque essere nel futuro dell'attaccante sudamericano: in estate Karim Benzema e Alvaro Morata potrebbero lasciare le Merengues. In caso di addio del francese, l'ideale sostituto sarebbe allora proprio Cavani, già l'anno scorso nei desideri di Carlo Ancelotti. Scenari futuri e possibili, mentre l'attualità parla di due ricche proposte giunte dall'Inghilterra all'entourage del Matador. La prima è del Chelsea: Mourinho pensa proprio al n°9 del Psg per rivitalizzare il suo anemico reparto d'attacco, che a giugno dirà addio ad Eto'o in scadenza di contratto e a uno fra Fernando Torres e Demba Ba. Lo "Special One" aveva corteggiato il calciatore già durante la sua esperienza sulla panchina interista, ma all'epoca la dirigenza nerazzurra aveva virato su altri obiettivi. La società che ha mosso i passi più concreti da oltremanica è tuttavia il Manchester United, pronto a offrire 50 milioni ai francesi e un quinquennale da favola allo stesso Cavani. Un colpo in grado di rilanciare le quotazioni dei Red Devils dopo l'annus horribilis vissuto nel post Ferguson.

Mesi delicati e decisivi, quindi, per l'ex gioiello del Napoli, chiamato a prendere una decisione definitiva sul proprio futuro per tornare a essere una delle stelle più lucenti del firmamento calcistico mondiale. All'ombra della Tour Eiffel "El Matador" è stato parzialmente oscurato dalla dominanza caratteriale e tecnica di Zlatan Ibrahimovic, rivelandosi sì un ottimo compagno offensivo del fuoriclasse svedese, ma non l'elemento catalizzante tutta la manovra della squadra come accaduto in Italia. E anche se i goal non sono mancati e Cavani è giunto comunque in doppia cifra, non è l'architrave sulla quale poggia l'undici di Laurent Blanc: per questo l'uruguagio vorrebbe smarcarsi da tale situazione per tornare a essere l'uomo di punta della sua futura squadra. Con la vetrina del Mondiale che potrebbe ulteriormente far impennare le sue quotazioni, permettendo così al Psg di autofinanziare l'assalto da Pjanic e Pogba.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti