Instagram
Società

#PrayForOrlando, la solidarietà dello star system dopo la strage

Attori, cantanti, gay, etero o bisex: il coro dello showbiz Usa (e non solo) usa i social network come cassa di risonanza del dolore

Incredulità, dolore, sgomento, ma anche desiderio di non soccombere alla logica dell'odio e certezza di dover rispondere a colpi d'amore al massacro di Orlando, la strage avvenuta lo scorso sabato al nightclub Pulse in Florida, dove sono morte 50 persone e 53 sono rimaste ferite.

Da Madonna a Elton John, da Lady Gaga - in prima linea proprio sul luogo della carneficina - fino a Ricky Martin passando per Beyoncè, Boy George e Cara Delevingne: l'intero star system Usa ha levato gli scudi stringendosi intorno al dolore per la morte di 50 innocenti.

Toccante lo scambio di messaggi tra Miley Cyrus, attivista e bisex, e il padre.

L'uomo per consolare la figlia la invita a credere sempre nell'amore e lei risponde: "Quando pensi che nel mondo non ci sia più amore guarda gli occhi di un animale".

Madonna, invece, condivide la foto del celebre bacio con Britney Spears.

Ellen DeGeneres si dice choccata ma sempre convinta che nel mondo ci sia più amore che odio. Ricky Martin posta una foto di due giovani abbracciati e la didascalia: "Volevano solo ballare".

Boy George si dice fiero di essere londinese e posta la foto della folla scesa in piazza per la fiaccolata in onore delle vittime di Orlando.

E poi ancora Justine Timberlake ricorda che gli artisti scrivono musica per ballare e divertirsi non perchè questa sia la colonna sonora di una strage.

Lady Gaga, con le lacrime agli occhi, si è unita al popolo di Orlando e sul prato ha pianto e pregato per una strage tanto gratuita quanto vile. "Solo l'amore può spazzare via l'odio" chiosa Elton John citando Martin Luther King.

Instagram
Lady Gaga #PrayForOrlando
Ti potrebbe piacere anche

I più letti