Le web bufale della settimana - Ep. 4 -
Facebook
Le web bufale della settimana - Ep. 4 -
Società

Le web bufale della settimana - Ep. 4 -

Le notizie più false circolate in Rete in questi giorni

1- "Essulunga" chiusa la domenica

Facebook

E' senz'altro questa la bufala della settimana. Qualche giorno fa la Rete era impazzita iniziando a moltiplicare la virilità del presunto volantino della catena di supermercati "Esselunga". La direzione avvisava della scelta di tenere chiusi la domenica tutti i punti vendita della catena per rispettare il benessere dei dipendenti e invitava tutti a fare lo stesso.

Peccato che in molti ci siano cascati e che non abbiano letto bene il volantino che, in realtà, parlava dei supermarket "EssUlunga" non "EssElunga".

Una denuncia di bufala palese che, però, per diversi giorni è passata inosservata tra osannatori del relax domenicale e incalliti lavoratori che si chiedevano perchè solo in Italia avvenissero certe cose. Il nome del burlone della spesa non è saltato fuori ma c'è chi è pronto a scommettere che dietro la bufala ci sia un dipendente speranzoso di trascorrere le domeniche a casa (e se lo beccano c'è il rischio che a casa passi pure tutti gli altri giorni della settimana)

2. La tassa sui condizionatori

A causa del caldo in molti hanno creduto alla bufala secondo la quale sarebbe presto entrata in vigore una tassa da 200 euro per i cittadini che usassero i condizionatori d'aria nei loro appartamenti. Apriti cielo. La levata di scudi contro il presunto provvedimento ha tenuto banco per giorni.

In realtà l'obbligo di libretto e revisione come avviene per le caldaie riguarda solo gli impianti di grande potenza, uffici e ditte per esempio.

Il Mise è dovuto correre ai ripari diffondendo un comunicato stampa nel quale spiegava la situazione nel dettaglio. "La maggior parte dei condizionatori non ha l’obbligo del libretto di impianto e manutenzione in quanto non supera la potenza di 12kW - scrive il Ministero per lo Sviluppo economico che poi aggiunge - l'Italia ha introdotto, al fine di adeguarsi alle direttive europee, prescrizioni per il miglioramento dell'efficienza energetica nel condizionamento per tutelare l'ecosistema e favorire risparmio economico e competitività. Sono a disposizione dei cittadini e delle imprese diversi strumenti di agevolazione. Il cosiddetto ECOBONUS garantisce la detrazione fiscale del 65% delle spese sostenute per la sostituzione di condizionatori con impianti più efficienti".

3. Caldo? No, armi chimiche

ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Sempre in tema di caldo a qualcuno l'alta temperatura deve aver fuso il cervello. In settimana era stata ripresa da diversi siti tra i quali Affari Italiani un presunto studio di non meglio specificati "ricercatori americani" che sostenevano che dietro al caldo anomalo ci fosse in realtà un attacco di armi chimiche.

La fonte, Tanker Enemy – da cui è partito il copia-incola italiano - cita un post di GeoEngineering Watch, firmato da Dane Wigington. Si tratta di un sito di teorici del complotto delle scie chimiche che vedono attacchi battereologici e fine del mondo imminente dietro ad ogni manifestazione della natura.

4. Roma senza carsharing per via dei vandali?

Il portale Roma Today riporta una falsa notizia circolata in settimana quando qualcuno aveva sostenuto che il servizio di carsharing della capitale sarebbe stato sospeso a causa dei vandali. A quanto pare si tratterebbe di una falsità.
Enjoy Eni e Car2Go, le due società che si occupano del servizio, hanno smentito categoricamente l'indiscrezione asserendo di non aver la minima intenzione di lasciare la città.

Nel post diffuso sui social network invece si leggeva: "Se da Enjoy si ricevono solo rumors ufficiosi, Car2Go lo ha detto chiaro e tondo, sui suoi mezzi ufficiali, giustificando il motivo di una riduzione netta, in questi giorni, dell'area dove il noleggio è disponibile: 'Nei quartieri periferici ci sono molti furti e azioni di vandalismo"''".

In realtà il rimodellamento dei percorsi è davvero avvenuto ma, come spiegano da Car2Go, "Se alcune vie non sono più servite, è perché le auto restavano ferme troppo a lungo e la richiesta era maggiore nelle aree del centro. Non potendo far circolare più di 600 auto è stata necessaria un'ottimizzazione".



5. Lo scheletro del bambino su Marte

Lo scheletro del bambino su Marte Twitter

Il satellite Curiosity della Nasa avrebbe ripreso le immagini dello scheletro di un bambino sul pianeta Marte. A parte che verrebbe da chiedersi come un bambino possa essere finito sul Pianeta Rosso, quello che sembra uno scheletro in realtà è frutto di un'illusione ottica che si chiama Pareidolia ed è il meccanismo del nostro cervello che fa riconoscere volti o figure umane in elementi amorfi. Succede con le nuvole, le rocce, i profili delle montagne e, perchè no, con le ombre dei pianeti.

6. Fabrizio Corona vorrebbe tornare con Belén Rodriguez

Fabrizio Corona qualche giorno prima della fuga presso la sede del suo sito Social Channel (Credits: Olycom)

Pare essere questa la bufala gossippara della settimana. Secondo il settimanale Diva & Donna Fabrizio Corona, affidato alla comunità Exodus di Don Mazzi, sarebbe ossessionato dal ricordo di Belén Rodriguez tanto da pensare all'ex tutto il giorno. Secondo quanto riporta il magazine Corona chiederebbe di continuo informazioni sulla vita di Belén e Stefano De Martino e sarebbe pronto a far di tutto pur di riconquistare l'ex fidanzata. In molti scommettono che si tratti di una bufala sia perchè Corona, in questo momento, ha ben altro per la testa sia perchè Belén, felicemente sposata con De Martino, non ci pensa neppure a reincontrare il suo ex fidanzato.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti