Buoni propositi per il 2017
IStockPhoto
Buoni propositi per il 2017
Società

I 10 buoni propositi per vivere bene il 2017

Se la parola d'ordine è serenità per ottenerla ci sono tante strade

1. Avere obiettivi ragionevoli

Buoni propositi per il 2017 Buoni propositi per il 2017 IStockPhoto

Anno nuovo, vita nuova. Si dice ogni primo gennaio quando, puntuale come il cotechino con le lenticchie, arriva la lista dei buoni propositi dell'anno nuovo.

Idee, progetti e ideali potenzialmente da perseguire che poi con il passare dei mesi cadono nel dimenticatoio per rinnovarsi l'anno successivo. Succede troppo spesso e la colpa, il più delle volte, è della distanza che intercorre tra obiettivo e difficoltà nel conseguirlo.

Per questo il primo consiglio che offre il dott. William Manard, professore presso il Department of Family and Community Medicine dell'Università di Saint Louis è quello di ponersi obiettivi ragionevoli.

Il famoso "Chi va piano, va sano e va lontano" è tanto vero quanto saggio e un passo dopo l'altro si possono ottenere cose che viste da lontano paiono irraggiungibili.

2. Consapevolezza del benessere

Buoni propositi per il 2017 Buoni propositi per il 2017 IStockPhoto

Mangiare di meno, andare in palestra, non bere troppo il sabato sera, evitare le schifezze e non rimanere spiaggiati sul divano la domenica pomeriggio sono tra i must have della lista annuale dei buoni propositi.

Anche in questo caso spesso diete e progetti da maratoneta restano nel cassetto per pigrizia e poca costanza. Se, però, si cambiasse il punto di vista l'obiettivo sarebbe più facile da conseguire.

Basterebbe pensare che lo scopo di un regime alimentare più sano e di un po' di moto è quello del benessere e del volersi bene.

L'idea di accudirsi e trattarsi bene è più allettante di quella di sacrifici alimentari e sudore sulla cyclette. Basta pensare che quello che si sta facendo lo si sta perseguendo per il proprio equilibrio psicofisico. Essere consapevoli dell'obiettivo è un ottimo stimolo al fare. Provare per credere.

3. Concedersi il lusso di essere offline

Essere offiline \u00e8 un lusso Essere offiline è un lusso IStockPhoto

Una delle maggiori fonti di stress oggi come oggi è internet. Essere sempre connessi è quasi una droga per tutti: bello finchè vuoi ma crea un'assuefazione subdola. Basterebbe provare la sensazione di restare offline per una settimana per capire quale dipendenza abbiamo sviluppato nei confronti di notizie, email e social network.

Eppure riuscire a spegnere computer e smartphone per almeno due giorni alla settimana ridurrebbe il livello di stress favorendo i rapporti interpersonali, gli scambi reali e il distacco tra casa e lavoro.

4. Dormire di più

Dormire di pi\u00f9 Dormire di più IStockphoto

Il riposo è sacro. Purtroppo, però, si dorme sempre di meno e peggio e le conseguenze maturano sulla nostra pelle e sulla nostra psiche.

Nel pacchetto "Volersi bene" annuale andrebbe aggiunta anche la voce "Dormire di più e meglio" allontanando pensieri e stress lavorativo che andrebbe lasciato sullo zerbino fuori casa.

Via libera allora ai bagni serali riposanti, alle lenzuola freshe e alle tisane della buona notte. Spegnere la televisione un'ora prima e concedersi qualche pagina di un buon libro sotto le lenzuola calde aiuta a migliorare il benessere complessivo dell'essere umano. E quando si ha un pomeriggio libero mai rinunciare al piacere del pisolino pomeridiano.

5. Imparare ad ascoltare

coppia, amore, ascoltare Imparare ad ascoltare Istockphoto

Ci sono tanti rumori, infinite parole e milioni di punti di vista nel nostro quotidiano. Spesso per difesa personale si tende a chiudere le orecchie ed evitare che gli imput esterni trafiggano la nostra persona.

Bisogna, però, imparare a selezionare. Se, infatti, è vero che non bisogna lasciarsi influenzare dagli status di Facebook dei nostri contatti, dai link che si trovano sulle nostre bacheche e dalle infinite sfaccettature di "Io ho ragione" che ci circondano è anche importante e buono fermarsi e imparare ad ascoltare: le persone vicine, il partner, i nosti figli, gli amici e i conoscenti. Fuori dal fortino del nostro Io c'è un mondo che non necessariamente vuole attaccarci e renderci meno forti. Il confronto è linfa di crescita e saper prendere ciò che di buono ci può dare il prossimo permette di vivere più serenamente.

6. La serenità passa (anche) dal sapere risparmiare

La serenit\u00e0 passa (anche) dal sapere risparmiare La serenità passa (anche) dal sapere risparmiare IStockPhoto

Nella maggior parte delle famiglie una delle fonti privilegiate di tensione è quella che deriva dalla difficoltà di far quadrare i conti. Troppe spese, guadagni che non bastano e frizioni su cosa comprare e cosa lasciare sugli scaffali. E' normale, ma imparare a risparmiare è possibile e per farlo si può partire dalle piccole cose.

Basterebbe, per esempio, iniziare ad appuntare su un calendario tutte le piccole grandi spese quotidiane per capire - davvero - quanti soldi escono ogni mese e iniziare a tagliare ora qui ora là. Trovarsi senza l'acqua alla gola già il 20 del mese è un buon antidoto a stress e tensione.

7. Viaggiare

Viaggiare Viaggiare IStockPhoto

Una buona spinta al risparmio per l'anno appena iniziato può derivare dalla voglia di concedersi quel viaggio a lungo rimandato. Anche solo progettare una vacanza può essere fonte di benessere e serenità.

Fissare un budget, scegliere una meta e costruire l'avventura sono essi stessi micro progetti nel progetto che rilassano e permettono di vedere la luce in fondo al tunnel del tran tran quotidiano.

Non serve pensare al gran tour dei Caraibi se le finanze non permettono di arrivare più in là di un week end a Riccione, ma anche due giorni lontani da casa possono bastare per ripristinare le energie.

8. Passare più tempo con i propri figli

famiglia, bambini, benessere Passare più tempo con i propri figli IStockPhoto

I bambini crescono anche troppo velocemente e mentre si sta bloccati in tangenziale tra un meeting e un briefing passano i mesi e loro sono già cambiati e pronti a prendere il largo. Uno dei buoni propositi di ogni anno, ma ancora di più di ogni giorno, dovrebbe essere quello di passare più tempo possibile con i propri figli. Non si tratta solo di un obolo da pagare ai doveri famigliari quando la baby sitter è andata via o la nonna è tornata a casa ma di una fonte di arricchimento indispensabile per ogni essere umano.

Ascoltare i bambini, imparare a conoscerli, condividere con loro piccole delusioni e grandi gioie, giocare con loro o anche solo guardare insieme un cartone animato permette di crescere persone più serene ed equilibrate ed essere adulti migliori.

9. Organizzare una festa al mese

Organizzare una festa al mese Organizzare una festa al mese IStockPhoto

Se stare con i figli fa star bene e diffonde serenità ed equilibrio lo stesso effetto lo si ha con l'incontro con gli amici. Ma quante volte causa stanchezza, pigrizia e scarsa voglia di mettersi a organizzare qualcosa si preferisce sprofondare sul divano piuttosto che indossare un bel vestito e uscire in compagnia.

Un altro buon proposito del 2017 potrebbe essere quello di dedicare più tempo (e non solo un paio di whatsapp) all'incontro col prossimo. Organizzare piccole cene in casa, aperitivi fuori, serate al museo o merende pomeridiane: tutto quello che serve per costruire una rete sociale stabile per porta benessere e felicità. Non c'è solo il lavoro e la famiglia: gli amici sono una voce essenziale del libro delle nostre vita.

10. Coltivare la passione

Coltivare la passione Coltivare la passione IStockPhoto

Su tutti, però, il buon proposito più importante è solo uno: quello di coltivare la passione. Che sia per un'altra persona, per un libro, per il cinema, la politica, l'arte o la collezione di figurine dei calciatori senza passione la vita non ha colore. Innamorarsi, arrabbiarsi, urlare, piangere, provare gioie e delusioni sono tutti elementi che vanno a comporre il mosaico della vita e senza i quali l'esistenza stessa di ognuno di noi non avrebbe senso.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti