Olycom
Società

I 10 "bevitori" famosi e insospettabili

Dalla Regina Madre a Frank Sinatra, passando per Winston Churchill, Alessandro Magno e Boris Yeltsin: ecco i personaggi "storici" amanti dei drink

Tra i drink più "gettonati" tra gli intenditori c'è posto per il whisky Olycom

Famosi, spesso ricchi e "potenti", ma soprattutto esperti intenditori di drink, alcolici e superalcolici: sono uomini (ma anche qualche donna), passati alla storia per il segno che hanno lasciato nel mondo della politica, della letteratura, del cinema e della musica, ma non solo. Non tutti, infatti, sanno che la Regina Madre era anche un'intenditrice (e amante) di gin; o che Churchill era solito tenere un bicchiere di whisky sulla propria scrivania, mentre non terminava pranzo e cena senza aver sorseggiato champagne e brandy. Ecco chi sono gli altri "insospettabili bevitori" scovati da Ozy.

1 - La Regina Elisabetta

La Regina Elisabetta I, nota come Regina Madre Getty Images

La Regina Elisabetta Bowes-Lyon, detta “Regina Madre" e moglie di Giorgio VI, è nota per il ruolo di supporto morale al popolo durante la Seconda Guerra mondiale. Ha goduto di questo titolo fino alla morte, nel 2002, per evitare confusione con la figlia omonima (e madre a sua volta di Carlo, nonché nonna di William e Harry, e bisnonna di George e Charlotte Diana), ma soprattutto si dice che bevesse una bottiglia di gin al giorno. Un'abitudine che avrebbe conservato fino alla veneranda età di 101 anni.

2 - William Faulkner

L'autore americano William Faulkner (1897 - 1962) Olycom

Il grande scrittore americano è famoso per un suo detto: "La civilizzazione inizia dalla distillazione", che la dice lunga su quanto amasse la sua inseparabile bottiglia di whisky.

3 - Bette Davis

L'attrice Bette Davis (1908 - 1989), insospettabile bevitrice di alcolici Getty Images

La famosa stella di Hollywood, celebre per la sua forte personalità, sembra avesse anche un debole per il buon bere, tanto che, nonostante il passare degli anni, pare non rinunciasse mai al suo cocktail hour.

4 - W.C. Fields

L'attore americano W.C. Fields in uno scatto del 1926 Getty Images

Il leggendario attore comico e star cinematografica degli anni '30 pare fosse anche un "leggendario bevitore": sembra che non si separasse dalla sua fiaschetta di Martini neppure quando si trovava sul set e che la chiamasse semplicemente "limonata". Si racconta che, quando un giorno qualcuno versò nella sua bottiglia della vera limonata, Fields disse: "Chi ha messo la limonata nella mia limonata?!"

5 - Alessandro Magno

Anche Alessandro Magno, o il Madecone, era un amante del vino Getty Images

In questo caso occorre tornare indietro nella storia: il grande conquistatore macedone, che morì ad appena 32 anni nel 323 A.C pare che sia stato ucciso da uno dei suoi stessi uomini - ubriaco - durante un accesso di ira (si dice anche che sia deceduto per una cirrosi epatica dovuta all'abuso di vino o per una pancreatite acuta per le gli eccessi a tavola). Gli storici dibattono anche sull'ipotesi che lo stesso Alessandro, già ubriaco, stesse partecipando ad un'orgia che portò al rogo del magnifico palazzo persiano di Persepoli (nell'attuale Iran) del 330 A.C.

6 - Dorothy Parker

La giornalista e scrittrice americana Dorothy Parker (1893 - 1967) Getty Images

La poetessa e prolifica scrittrice e giornalista americana è nota anche per la sua immensa passione per il bere. Tra le sue frasi memorabili passate alla storia ci sarebbe anche questa: "I wish I could drink like a lady. I Can take one or two at the most, three and I'm under the table, four and I'm under the host" ("Vorrei poter bere come una signora. Posso bere uno o due bicchieri al massimo: al terzo sono sotto il tavolo, al quarto sono sotto l'ospite").

7 - Frank Sinatra

Frank Sinatra, in questo scatto con Grace Kelly Getty Images

"The Voice" è stato famoso come cantante e attore, ma pare che non si separasse mai dalla sua bottiglia di whisky, tanto che era stato anche soprannominato "The Bourbon Baritone", per il fatto di avere sempre del Jack Daniels nella tasca del suo cappotto.

8 - Ernest Hemingway

Ernest Hemingway, in una foto con Ingrid Bergman, protagonista del film "Per chi suona la campana" Getty Images

Come Faulkner, anche Hemingway sembra avesse un suo motto riguardo al bere: "Un uomo non esiste finché non beve". Dopo che nel 1939 il medico gli prescrisse di ridurre l'alcol, pare che lo scrittore cercò di limitarsi a soli tre bicchierini di Scotch prima di cena. Per colazione, invece, sembra fosse solito bere tè e gin, mentre come spuntino di metà giornata non potevano mancare assenzio, vodka e vino.

9 - Winston Churchill

Winston Churchill, ex primo ministro britannico, in uno storico incontro con il presidente americano Benjamin Roosevelt, nel 1943 Getty Images

Il leggendario primo Ministro britannico era noto per bere enormi quantità di alcol e in particolare nelle ultime fasi della Seconda Guerra mondiale. Sulla sua scrivania non mancava mai un bicchiere di whisky, mentre sia a pranzo che a cena sorseggiava champagne e brandy.

10 - Boris Yeltsin

L'ex presidente russo, Boris Yeltsin, noto bevitore Getty Images

Se è vero che è piuttosto raro trovare un leader russo che non sia anche gran bevitore, è vero però che Yeltsin è riuscito a superare tutti i predecessori: spesso è apparso ubriaco in pubblico, comprese occasioni importanti a livello diplomatico. Di questa sua "fama" c'è traccia anche in un episodio dei Simpson.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti