Otto curiosità sulla Festa del papà
Sasha/Getty Images
Otto curiosità sulla Festa del papà
Società

Otto curiosità sulla Festa del papà

Quello che c'è da sapere su quella che era una festa nazionale (con relativa "vacanza")

Molte le tradizioni che vengono seguite nel mondo per celebrare i padri NARINDER NANU/AFP/Getty Images

Quando è nata la Festa del papà? Quando e come si festeggia nel mondo? Esistono curiosità, intorno alla giornata dedicata ai padri (o a gli uomini in genere) che forse non tutti conoscono, come ad esempio il fatto che in Australia ci sia un concorso, abbinato a questa ricorrenza, il cui vincitore ottiene un "titolo" piuttosto originale. O il fatto che in molti paesi, in occasione di San Giuseppe, si organizzino grandi falò, per salutare l'arrivo imminente della primavera.

La Festa del papà, poi, è anche un'occasione per gustare dolci tradizionali o dedicarsi a rituali davvero unici, come quelli tipici della Germania. Se in Giappone si regalano rose rosse ai padri, che da noi vengono donate invece alle donne, in Thailandia il regalo per celebrare i papà è un fiore di canna, simbolo della mascolinità. Ecco alcune curiosità dall'Italia e dal mondo.

1) Quando si festeggia

Quali sono le origini della festa? Andrew Redington/Getty Images

Innanzitutto va ricordato quando si festeggia la ricorrenza: in Italia, così come in altri Paesi di tradizione cattolica come la Spagna o il Portogallo, la Festa del papà ricorre il 19 marzo, giorno di San Giuseppe, ovvero il padre di Gesù e dunque la figura del padre terreno più significativa.

2) Padri, Patria e... Birra

TIn Germania si brinda con la birra CHARLY TRIBALLEAU/AFP/Getty Images

Nei paesi anglosassoni, invece, la ricorrenza cade la terza domenica di giugno. Esistono poi anche altre tradizioni, a seconda dei Paesi: ad esempio in Russia non esiste una festa del papà, ma dei "Padri difensori della Patria". In Austria, poi, è festeggiata la prima domenica di settembre, mentre in Germania viene celebrata il giorno dell'Ascensione: in realtà si chiama Giorno degli Uomini (Mannertag) o Giorno dei Gentiluomini (Herrentag) e gli uomini, soprattutto nel nord e nell'est del paese fanno un'escursione con carri trainati da buoi, bevendo poi birra e vino, e mangiando piatti tradizionali.

3) Tornare bambini

In cina, a Hongzou, per un giorni i padri tornano bambini Stephen Chernin/Getty Images

In Cina, invece, ad Hangzou per un giorno i padri tornano bambini, cimentandosi in gare a squadre, vestendosi da supereroi e...Facendosi poi imboccare o dare il latte nel biberon dai propri figli

4) Le anime dei padri

In Nepal la Festa del papà viene celebrata con un rito particolare nel fiume sacro PRAKASH MATHEMA/AFP/Getty Images

In Nepal esiste un rituale per ricordare le anime dei padri, che prevede che ci si immerga nelle acque del fiume Bagmati, per celebrare il "Father's Day", portando piccole candele galleggianti da lasciar trasportare dalla corrente. La festa è celebrata ogni anno tra la fine di agosto e i primi giorni di settembre.

Centinaia di buddisti si ritrovano al tempio di Shiva a Gokarna, vicino Kathmandu, per pregare i padri defunti e chiedendo alla divinità di vegliare sulle loro anime. Il rito si conclude proprio con il bagno nelle acque purificatrici del fiume.

 

5) Italia, festa nazionale o no?

In Italia la Festa del papà era festa nazionale fino al 1968 TIZIANA FABI/AFP/Getty Images

Fino al 1968 in Italia il 19 marzo era festa nazionale. Oggi, invece, è una ricorrenza che viene festeggiata in modo privato e non prevede festività.

6) La prima volta

Le origini della festa negli Usa Scott Halleran/Getty Images

La prima volta di cui si ha notizia di un festeggiamento dei padri risale al 1908: il 5 luglio a Fairmont, in West Virginia (USA), la chiesa metodista locale pensò di organizzare una giornata per celebrare la figura paterna. Fu però solo nel 1910 che Sonora Smart Dood decise di istituire una giornata in cui festeggiare il padre, un veterano della Guerra di Secessione americana: era il 19 giugno e da allora si festeggia sempre in giugno, la terza domenica, in America e negli stati anglosassoni.

7) I falò

In alcuni paesi si celebra, insieme alla Festa del papà, anche l'arrivo della primavera con grandi falò SERGEY BALAY/AFP/Getty Images

Dal momento che la Festa del papà in Italia cade quasi in coincidenza con l'inizio della primavera, è tradizione in molti paesi festeggiare anche un falò, che rappresenta la fine dell'inverno e il "saluto" alla nuova stagione.

8) Cosa si mangia?

Per festeggiare si mangiano dolci tipici, come bignè e le classiche zeppole di San Giuseppe KARYN POUPEE/AFP/Getty Images

Come ogni festa che si rispetti, anche quella del papà ha una sua tradizione in fatto di dolci. Seppure con alcune varianti, il dolce tipico nel nostro paese è il bignè, ripieno di crema o marmellata. Il più classico è rappresentato dalle zeppole di San Giuseppe, di origine napoletana, ma diffuse in mezza Italia.

9) Il pranzo

In Sicilia nel giorno della festa del papà si ospitano anche gli orfani o i meno abbienti Sean Gallup/Getty Images

Non sempre è possibile trascorrere il pranzo insieme, se la Festa del papà capita in un giorno feriale. In Sicilia, però, è tradizione ospitare i poveri per pranzo (o cena), perché San Giuseppe è anche protettore degli orfani e dei meno abbienti.

10) Il concorso in Australia

In Australia c'è un concorso speciale per i papà Carl Court/Getty Images

In Australia c'è una tradizione singolare: in occasione della Festa del papà i padri di ben 32 comuni partecipano ad un concorso per vincere il titolo di "Padre della Comunità Locale".

Ti potrebbe piacere anche

I più letti