Avril Lavigne: "Ho pensato di morire"
Avril Lavigne: "Ho pensato di morire"
Società

Avril Lavigne: "Ho pensato di morire"

L'interprete canadese a People ha raccontato la sua battaglia contro una malattia grave e rara

Ha avuto paura di morire Avril Lavigne. La cantante ha raccontato al magazine People la sua lotta contro la malattia di Lyme che da circa un anno ha trasformato l'interprete canadese e l'ha resa più fragile e spossata.

Circa 12 mesi fa, ha raccontato la pop star, Avril ha iniziato a sentirsi sempre stanca, spossata, assonnata e priva di quella voglia di vivere e di quell'energia che tutti conoscono.

"Sentivo di non riuscire a respirare, non riuscivo a parlare e non riuscivo a muovermi - ha raccontato a People - Mi sentivo come se mi avessero risucchiato tutte le energie e ci sono stati momenti in cui non ho potuto fare la doccia per una settimana intera, perché non riuscivo a stare in piedi"


 I medici hanno impiegato quasi 5 mesi - durante i quali lei ha pensato di morire - ad inidividuare la sindrome.

Si tratta di un grave caso di morbo di Lyme, una malattia portata dalle zecche. Si tratta di un batterio infettivo che colpisce le zecche e può essere trasmesso all'uomo. Difficile da individuare, causa sintomi simili a quelli di una normale influenza, ma, senza adeguata terapia, non si riesce a combattere. 

Avril si è rinchiusa nella sua casa canadese insieme alla madre e al marito Chad Kroeger per farsi curare e tornare in forma. "Adesso sono all'80% delle mie forze", ha spiegato Lavigne anche se la battaglia non è ancora terminata. 

Qualche tempo fa, ai suoi sostenitori, aveva chiesto via Twitter di pregare per lei. Proprio quel tweet aveva allertato tutti facendo temere per la vita della giovane interprete. A quanto pare la strada è ancora lunga, ma Avril ha tutta l'intenzione di farcela e di tornare alla sua vita e sul palco il prima possibile

Gettyimages
Avril Lavigne
Ti potrebbe piacere anche

I più letti