Alba Parietti: "Maniaci virtuali, mi annoiate!"
Gettyimages
Alba Parietti: "Maniaci virtuali, mi annoiate!"
Società

Alba Parietti: "Maniaci virtuali, mi annoiate!"

Sarcastico attacco contro i molestatori social che si riproducono a grappoli sulle bacheche delle showgirl di ogni età

"Forse dovrei sentirmi onorata di avere ancora stuoli di maniaci e masturbatori feriali della domenica e anche nei giorni lavorativi che mi vorrebbero coinvolgere autoerotismo e sesso esibizionistico via etere". Comincia così lo sfogo di Alba Parietti sulla sua pagina Facebook.

Alba social

L'attrice, da tempo, è molto attiva sui social network e si diverte a condividere con i fans momenti di vita privata, pensieri personali, politici o di puro divertimento. Peccato che, come si dice, la madre degli stupidi sia sempre incinta e in epoca social la moltiplicazione degli idioti e perditempo pare un habitus duro a morire.

Il molestatore virtuale

E così anche Alba, donna ancora affascinante nonostante il passare delle primavere, è soggetta alle molestie virtuali di uomini per i quali è ancora nell'immaginario collettivo dei tempi de "Il macellaio". Per la Signora, però, il periodo dei film erotici, del decoltè in primo piano e dell'esibita femminilità appartiene al passato e così, stufa delle profusioni "affettive" di alcuni estimatori, ha preso il computer in mano e ne ha dette loro quattro.

Cari ammiratori...

"Vi ringrazio - scrive - per avermi scelto come musa per le vostre porcherie, ma sento che non merito tutto ciò, tutta questa vostra stima e incondizionata fiducia"

E poi precisa: "Non sono la tigre del materasso a gettoni che vi immaginate. Vi ringrazio per le credenziali, ma declino gentilmente l'invito".

E poi conclude: "Capisco che mettendo foto, diciamo sexy, non vi stimolo a vedere in me una guida spirituale, ma vi giuro le apparenze ingannano e del sesso non ne posso proprio più. Degli sporcaccioni ancora meno... Mi annoia, sono tutto fumo, e l'arrosto me lo sono già mangiato... Sono sicura che ve ne farete una ragione".

Ti potrebbe piacere anche

I più letti