Apple
Smartphone & Tablet

Apple iOS 8: ecco perché è importante installarlo

Al di là delle numerose funzionalità aggiuntive, il nuovo sistema operativo della Mela aumenta il livello di interazione con le applicazioni

Chiariamolo subito. iOS 8 non è uno di quegli aggiornamenti che vi farà credere di aver cambiato telefono (o il tablet) senza aver speso un centesimo. Il numero di migliorie è indubbiamente elevato ma nulla che sia in grado di stravolgere radicalmente il volto del vostro iPhone come fece a suo tempo iOS 7. Questo non significa però che siamo di fronte a un aggiornamento superfluo. Tutt’altro. Apple ha, come si suol dire, puntato al sodo, confezionando una release che è in grado di offrire valore aggiunto a tutti i possessori dei suoi dispositivi, pur senza ricorrere a lustrini e paillettes.

Difficile condensare in poche battute i motivi che dovrebbero indurre qualsiasi utente Apple a recarsi senza troppi indugi sul menu impostazioni e avviare il download di iOS 8 (qui una breve rassegna delle funzionalità più importanti); quel che si può dire di certo è che iOS 8 rappresenta il ponte che permetterà a tutti i possessori di un iPhone o di un iPad di accedere ai nuovi ecosistemi creati da Apple per arricchire l’esperienza d’uso dei suoi device. Sto pensando ovviamente a Salute, il nuovo “ambiente” nel quale verranno convogliate tutte le applicazioni dedicate al fitness e al monitoraggio dello stato di salute, ma anche a HomeKit, la piattaforma dedicata a tutte le soluzione per la domotica e la gestione intelligente della casa, e alle cosiddette estensioni, le “sinapsi” che consentiranno alle app di parlarsi fra loro.

L’obiettivo di Apple è dichiarato: trasformare l’iPhone e l’iPad in oggetti sempre più aperti, capaci cioè di aumentare il numero di interazioni con le applicazioni ma anche con l’hardware di terze parti. Ecco perché iOS 8 potrà piacere anche agli utenti Android. Qualcosa è già sul piatto (la possibilità di cambiare tastiera, di avere un maggior numero di risorse per le regolazioni manuali e l’editing delle fotografie, la presenza di un vero e proprio file system all’interno di iCloud (Drive) nel quale deposistare tutti i contenuti da utilizzare su più dispositivi) molto altro arriverà nei prossimi mesi , quando Apple rilascerà il nuovo sistema operativo per computer Mac (Yosemite) e soprattutto quando gli sviluppatori avranno preso le giuste misure con le possibilità offerte dal nuovo sistema operativo.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti