Lifestyle

Shapes in action

Forme organiche, corpi e una corda teatrale: Gianni Rizzotti esplora le possibilità del nudo in bianco e nero

Nell’ambito dell’ edizione autunnale di PhotoFestival, si inaugura a Milano, nello studio Gianni Rizzotti in via Pastrengo 14, la mostra fotografica "Shapes in action", un lavoro realizzato da Rizzotti nel 2013 con giovani modelle provenienti da tutto il mondo.

L’ispirazione è partita da tre forme in resina nera, realizzate dagli artisti Verter Turroni ed Emanuela Ravelli: le linee organiche e la texture porosa di questi oggetti ne hanno fatto un elemento ideale con cui “sfidare” l’espressività dei corpi. Ciascuna modella ha interpretato in modo libero e istintivo le forme, le ha sondate, abbracciate, misurate, ci si è adagiata o inarcata sopra… Rizzotti ha chiesto poi di fare lo stesso con una corda teatrale. Tutte le ragazze hanno posato senza veli per la prima volta.

Così come per la prima volta Gianni Rizzotti si è misurato con il nudo d’arte.

La mostra si compone di una serie di stampe di diverse dimensioni su carta baritata e uno slide show. Le stampe fanno parte di edizioni con tiratura in 5 copie più due prove d’artista e sono in vendita.

Shapes in action
Studio Gianni Rizzotti
Via Pastrengo 14 - Milano -
30 settembre  - 30 ottobre 2015

Gianni Rizzotti
Gianni Rizzotti, Shapes in action , 2013
Ti potrebbe piacere anche

I più letti