Rover, fuoriclasse rock dalla Francia: un antidoto alla musica di plastica
Getty Images
Rover, fuoriclasse rock dalla Francia: un antidoto alla musica di plastica
Musica

Rover, fuoriclasse rock dalla Francia: un antidoto alla musica di plastica

Classe, 1979, nato a Parigi, Timothée Régnier scrive canzoni bellissime. Come quelle del suo ultimo album "Let it glow"

Rover: raffinatezze rock dalla Francia

Sono svariati gli antidoti alla musicaccia di plastica, inutile e noiosa, che ammorba radio e web ad ogni latitudine. Il rimedio alla dittatura della musica usa e getta si chiama curiosità. Quella che ti porta a scoprire, a sperimentare.

Così, capita di imbattersi in musicisti straordinari di cui ignoravi l'esistenza fino a qualche attimo prima.

Per questo vi segnaliamo Rover, classe 1979, nato a Parigi e cresciuto a New York. Un cantautore rock di razza, emozionante ed ispirato con quell'intensità speciale che hanno gli artisti veri, come il mai abbastanza compianto Jeff Buckley.

Let it glow, in cui sono evidenti i riferimenti al sound di Bowie, è un disco spettacolare suonato con strumenti veri e analogici. Un album che bisogna ascoltare e riascoltare per comprenderlo in tutta la sua complessità e bellezza.

Buon divertimento!

Rover canta i Depeche Mode: enjoy the silence

Ti potrebbe piacere anche

I più letti