craigmack
Facebook.com/pennadireve
craigmack
Musica

Lutto nel mondo del rap, è morto Craig Mack

Il rapper newyorkese di 46 anni è deceduto in ospedale dopo un'insufficienza cardiaca. Era malato da tempo, fu scoperto da Puff Daddy

Il mondo del rap e della cultura hip hop piange uno dei suoi figli. Si è spento a 46 anni Craig Mack, il rapper diventato famoso negli anni '90 grazie alla hit Flava in ya ear. L'artista nato a New York nel 1971 è morto in ospedale a Walterboro, South Carolina, dopo essere stato ricoverato per un attacco cardiaco.

Craig Mack fu scoperto da Puff Daddy e iniziò la sua carriera discografica con l'album Project: Funk da World del 1994. Il singolo Flava in Ya Ear divenne subito culto e furono pubblicati diversi remix del brano tra cui quello con The Notorious B.I.G., LL Cool J e Busta Rhymes. Il brano fu anche candidato ai Grammy Awards nella categoria "Miglior canzone rap dell'anno" ma fu battuto da Queen Latifah.

L'artista era malato da tempo e secondo il suo produttore Alvin Toney si era ormai rassegnato alla morte e aveva anticipato i suoi brutti pensieri alla moglie e ai due figli. Toney ha anche fatto sapere che da tempo era in lavorazione un documentario sulla sua vita: "Sapeva come sarebbe andata a finire, era pronto e per nulla spaventato".

Mack, che aveva abbandonato la scena rap per coerenza con la sua fede religiosa, è stato una fonte d'ispirazione per generazioni di rapper americani che oggi lo piangono condividendo i suoi brani più significativi e meno famosi, da Can You Still Love Me a Style passando per Welcome to 1994 e il tristemente profetico When God comes.

Ti potrebbe piacere anche

I più letti